Gruppo d'acquisto ibrido, comprare l'auto insieme conviene

Tiscali

Milano 21.4.2015 (FpS Media) – GAI (Gruppo Acquisto Ibrido) è un'associazione culturale che si occupa di creare gruppi d'acquisto per auto ibride e veicoli a basso impatto ambientale. L'idea è venuta, nel 2012, a Luca Dal Sillaro – fondatore insieme a Gianalfredo Furini – quando, avendo necessità di cambiare l'auto, ha pensato di adottare la stessa logica dei Gas, i gruppi di acquisto solidale: comprare prodotti di alta qualità a prezzi convenienti.

Perché non risparmiare alla stessa maniera acquistando in gruppo anche le auto, così come ormai da anni vengono comprati frutta, verdura, pasta, riso? Di strada in tre anni ne è stata fatta: ad oggi Gruppo Acquisto Ibrido ha acquistato più di 300 veicoli a basso impatto ambientale.

“I primi gruppi li abbiamo creati rivolgendoci fondamentalmente alle persone che fanno parte dei Gas – spiega Dal Sillaro – ma oggi il target è cambiato, perché sono gli utenti stessi a contattarci. Abbiamo un'ampia gamma di persone che ci chiedono informazioni: dalle famiglie che hanno bisogno di acquistare un'auto più spaziosa ai professionisti che necessitano di auto in grado di fare tanta strada consumando poco”.

Dal primo nucleo sorto in provincia di Varese, oggi l'associazione opera in tutta Italia ottenendo sconti e convenzioni convenienti. “Le tipologie di vetture a basso impatto ambientale che si possono acquistare con i nostri gruppi sono vetture ibride della gamma Toyota, vetture elettriche della gamma Nissan, vetture a metano del gruppo Volkswagen, Seat e Skoda – aggiunge Furini –. Gli sconti che riusciamo ad ottenere sono intorno al 20 per cento, anche di più. Di solito ci sono un concessionario per il Centro Italia, uno per il Nord e uno per il Sud che servono il gruppo d'acquisto. Le vetture vengono comprate tutte insieme presso questi concessionari in cambio di uno sconto che non sarebbe raggiungibile con delle trattative singole”.

Non solo gruppi d'acquisto, ai quali si può partecipare iscrivendosi al sito web: il GAI organizza anche eventi di sensibilizzazione come il GAI Pride, una gara automobilistica amatoriale a tema che si svolge in due appuntamenti annuali. “La gara consiste non nell'avere l'auto più veloce o l'auto più bella, ma nell'avere l'auto che inquina meno, finalizzando tutto il circuito avendo il consumo medio più basso”, conclude Luca Dal Sillaro.

Al terzo raduno, che si è svolto lo scorso 12 aprile 2015 sul lago di Garda, hanno partecipato quasi 70 persone a bordo di 27 auto ibride.

Abbiamo parlato di:

Gruppo Acquisto Ibrido: WebsiteFacebookTwitter

Toyota: WebsiteFacebookTwitter

Nissan Electric: WebsiteFacebookTwitter