Tiscali.it
SEGUICI

Un robot al nido per preparare i bambini a un futuro tech

di Askanews   
Loading...
Codice da incorporare:

Roma, 14 mag. (askanews) - Imparare a interagire con i robot fin da piccolissimi in vista di un futuro sempre più tech e digitalizzato. Prepararli prima a quella che potrebbe diventare normalità. È l'idea di un asilo nido di Losanna, il Nanosphere, in Svizzera, che da alcuni mesi ha introdotto in classe Nao, a cui i bambini di tre anni possono fare semplici domande. Viene definito un "compagno di apprendimento interattivo". I piccoli lo guardano muoversi incuriositi, tutti seduti intorno.

La maestra mette alla prova il robot: "Sono un animale con il collo lungo, chi sono?"; e Nao risponde: "Una giraffa". "Non credo sostituirà gli educatori - afferma il direttore dell'asilo - piuttosto che ripetere ai bambini 'dovete mangiare i broccoli caldi' come vorremmo che facessero, e dopo che l'educatore l'ha ripetuto 25 volte, forse l'aiuto che vedremo da Nao è che, poiché viene detto da qualcun altro e c'è l'effetto sorpresa, i bambini saranno più facilmente portati a mangiare le verdure". "Come sarà il futuro dei bambini? Dovranno lavorare con i robot? Non abbiamo una risposta definitiva, ma molto probabilmente sì. Quindi, dato che siamo in un ambiente di apprendimento, è importante sensibilizzarli abbastanza presto in modo che siano abituati a lavorare con i robot".Qualche bimbo all'inizio è timoroso, poi però Nao li conquista e con gli occhi grandi spalancati sembra quasi provare emozioni.

di Askanews   

I più recenti

Google userà le risposte generate dall'IA nei risultati di ricerca
Google userà le risposte generate dall'IA nei risultati di ricerca
Scuola, il 65% degli studenti italiani usa l'IA per fare i compiti
Scuola, il 65% degli studenti italiani usa l'IA per fare i compiti
L'AI osserva il 77esimo Festival di Cannes
L'AI osserva il 77esimo Festival di Cannes
A lezione da Einstein, l'IA generativa entra in classe
A lezione da Einstein, l'IA generativa entra in classe
Teleborsa

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...