Trasformare in musica le vibrazioni di uno spazzolino con l'A.I.

di Askanews

Milano, 17 ott. (askanews) - Trasformare le vibrazioni prodotte da uno spazzolino in musica. Oral-B ha deciso di celebrare il lancio locale di iO10 con iOsense, con un progetto inedito e sperimentale partendo da A-Mint, la prima intelligenza musicale artificiale al mondo ideata da Alex Braga che spiega così la sua idea."L'idea di accordare il rumore e trasformarlo in qualcosa di armonico è bellissima e se questo si può sposare con un rumore che sentiamo tutti i giorni che è quello dello spazzolino e che diventa suono armonico credo sia una cosa molto bella e aiuta a portare armonia dentro la nostra esistenza quotidiana".Il progetto è nato da Art.Ificial Collective, gruppo di artisti creato per sperimentare nuove frontiere dell'audiovisivo che, grazie alla collaborazione con A-Mint, hanno creato una serie di colonne sonore, ciascuna a partire da uno dei 7 programmi di spazzolatura di Oral-B iO10 con iOsense."L'idea di dare l'intelligenza artificiale A-Mint all'Art.Ificial Collective è una cosa che mi ha divertito moltissimo da subito".Sono state generate infatti opere audiovisive della durata di 2 minuti proprio perché è il tempo segnalato dallo spazzolino e consigliato dai dentisti per una buona igiene orale."La costruzione sia del suono che dei visual con l'intelligenza artificiale è venuta in maniera molto naturale e quasi organica perchè A-Mint costruisce in maniera organica aiutando l'artista a tirare fuori e amplificare quello che c'è dentro. In questo caso loro hanno preso il suono dello spazzolino e da questo suono hanno tirato fuori delle vibrazioni e questo è stato trasformato anche in immagini visive".Un saggio di questo esperimento è stato fornito a Milano in un live dell'Art.Ificial Collective con visual proiettati direttamente sulla facciata principale della Stazione Centrale. Le tracce audio sono state accompagnate da una danza visuale in cui gli elementi distintivi del device si compongono e scompongono in nuove suggestioni tridimensionali, per creare un viaggio sensoriale tra musica e immagini.