Startup anti-Covid, a City Vision sanificatori e tagliacode digitali

Startup anti-Covid, a City Vision sanificatori e tagliacode digitali
di Askanews

Roma, 27 nov. (askanews) - Sistemi di sanificazione capaci di eliminare la presenza di Covid-19 negli ambienti, sensori in grado di "svelare" assembramenti, applicazioni digitali per evitare le code ai drive-in per i tamponi. Storie di innovazione e capacità di adattamento: sei startup, fra le migliori italiane, si racconteranno nel panel "Innovation-vs Covid 19" all'interno di City Vision, l'evento organizzato da Fiera di Padova e Blum dedicato al futuro dell'intelligent city, in programma il 2 dicembre in modalità onlife su una piattaforma digitale capace di ospitare incontri, stand virtuali e meeting one-to-one. Oltre alle startup, e alle oltre trenta aziende espositrici, all'appuntamento interverranno figure di rilievo dell'innovazione internazionale tra le quali il futurist Alberto Mattiello e Dana Eleftheriadou, a capo del team per le tecnologie avanzate della Commissione europea."La pandemia non ha solamente stravolto vite e abitudini di tutti noi, ma è grande acceleratrice di innovazione, non solo in campo sanitario - spiega Luca Barbieri, co-founder di Blum e coordinatore scientifico di City Vision -. Mai come ora bisogna quindi tenere legate idee e messa in pratica, ricerca e prodotto. E le sei startup che si racconteranno nel panel sono uno spaccato concreto di come l'innovazione porti benefici concreti e possa produrre crescita e lavoro".Ecco le sei startup, aziende innovative che contribuiscono a gettare le fondamenta della città del futuro con nuove soluzioni, software e prodotti ad alto contenuto tecnologico, che saranno protagoniste del panel previsto dalle 12.45 alle 13.30 del 2 dicembre. Come "Best Italian Case Histories" interverranno Mina Bustreo, marketing & sales manager Jonix, Alex Buzzetti, co-founder Blimp, Enzo Catenacci, founder Raybotics, Gaetano Lapenta, direttore generale FBP - Future is a Better Place, Marco Ruocco, direttore Isinnova, David Miglioranza, business administration manager No-Q.