Spazio, SpaceX mette in orbita 60 nuovi mini-satelliti Starlink

di Askanews

Cape Canaveral, 6 ott. (askanews) - A un mese di distanza dall'ultimo lancio, l'11esimo dell'operazione Starlink, nel pomeriggio del 6 ottobre 2020, la SpaceX di Elon Musk ha lanciato con successo con un razzo Falcon 9 - al suo terzo volo - dalla base Nasa di Cape Canaveral, in Florida, 60 nuovi mini-satelliti per telecomunicazioni della costellazione Starlink. Un lancio arrivato dopo una lunga serie di rinvii dovuti prevalentemente al maltempo.Recuperato anche il primo stadio del razzo, atterrato con successo sulla chiatta "Of Course I Still Love You", al largo dell oceano Atlantico. Anche una delle due semi ogive è stata recuperata al volo, mentre l altra metà sarà ripescata nell oceano.Gli Starlink sono nanosatelliti per telecomunicazioni pesanti poco più di 200 chilogrammi, che forniscono servizi Internet. Al momento in orbita, a 550KM d'altezza dalla Terra, ce ne sono già 728, su un totale di 1.600 della prima tranche. Talvolta è possibile anche vederli da terra, servendosi delle app di tracciamento; nelle serate particolarmente serene si può scorgere il "trenino" di satelliti che si rincorrono uno dietro l'altro.