Spazio, in arrivo la seconda astronave di Virgin galactic

di Askanews

Mojave, 9 gen. (askanews) - Virgin Galactic, la società di voli turistici spaziali che fa capo al magnate britannico Richard Branson, ha compiuto un importante passo avanti nella costruzione della sua seconda navetta spaziale che ora, per la prima volta, ha dispiegato il suo carrello di atterraggio e scaricato il peso sulle proprie ruote. Una nuova pietra miliare verso i voli spaziali privati.La seconda astronave si affianca alla Vss Unity, da tempo impiegata in voli di prova atmosferici e suborbitali mentre una terza è in fase avanzata di assemblaggio nello spazioporto del Mojave, in California.Una volta collegati tutti i sistemi integrati del velivolo, compresi i comandi di volo, la nuova astronave verrà posizionata nell'hangar per iniziare i test, dapprima a terra e poi in volo.La Virgin Galactic è pronta a inviare entro i prossimi mesi i primi turisti nello Spazio, con un volo suborbitale oltre i 100 Km d'altezza.Un'avventura in cui è coinvolta anche l'Italia; uno dei sui piloti, infatti, è l'italiano Nicola Pecile, già pilota sperimentatore dell'Aeronautica Militare. La stessa arma azzurra, inoltre, ha sottoscritto un accordo con la compagnia di Branson per effettuare un volo suborbitale con un equipaggio composto interamente da militari (piloti e ingegneri) italiani.Anche l'Agenzia spaziale italiana (Asi) ha siglato un protocollo analogo per missioni scientifiche a basso costo mentre, grazie alla collaborazione tra Virgin Galactic e Altec, l'Italia avrà anche un proprio spazioporto dal quale potranno partire missioni suborbitali, turistiche o commerciali.