Scoperto un pianeta alieno superveloce e superleggero, si chiama "GJ 367 b" ed è la metà della Terra

Una scoperta eccezionale pubblicata su "Science" e resa possibile dal telescopio Tess della Nasa

Rappresentazione artistica del pianeta alieno GJ 367 b (Foto Ansa)
Rappresentazione artistica del pianeta alieno GJ 367 b (Foto Ansa)
TiscaliNews

Ha una massa di circa la metà rispetto a quella della Terra ed è il più leggero fra i circa 5mila pianeti esterni al Sistema solare finora scoperti: si chiama GJ 367 b, ed è anche molto veloce perché ruota intorno alla sua stella in quasi otto ore.

Una scoperta eccezionale pubblicata nella rivista Science resa possibile dall'ausilio di un telescopio spaziale Tess (Transiting Exoplanet Survey Satellite) della Nasa, i cui dati sono stati analizzati dal gruppo internazionale che ha capo a Kristine W. F. Lam e Szila' rd Csizmadia, dell'Istituto di ricerche planetarie dell'Agenzia spaziale tedesca (Dlr).

Più grande di Marte

Con un diametro di poco più di 9.000 chilometri, il pianeta è appena più grande di Marte, è roccioso, molto caldo ed è distante 31 anni luce. La sua scoperta non è una semplice curiosità perché dimostra che è possibile riuscire a studiare in dettaglio anche pianeti così piccoli e leggeri. "Sembrerebbe simile a Mercurio", osserva Lam, e la sua scoperta potrebbe essere "un passo in avanti nella ricerca di una 'seconda Terra'".

E' stato possibile individuare GJ 367 b con il più classico dei metodi di osservazione, quello dei transiti basato sulla variazioni nella luminosità provocate dal passaggio del pianeta davanti alla sua stella. Quest'ultima appartiene alla famiglia di stelle più diffusa, quella delle nane rosse, e le sue dimensioni sono circa la metà di quelle del Sole.