Ricerca multipla, visiva e immersiva: l'AI potenzia Google

di Askanews

Milano, 8 feb. (askanews) - Sarà l'intelligenza artificiale a rendere sempre più naturale la nostra interazione con la tecnologia. È la strada scelta da Google che ha presentato alcune novità per rendere la ricerca di informazioni sempre più intuitiva. A partire dalla "ricerca multipla", che unisce foto e testo per affinare le informazioni, come spiega Lucia Terrenghi, direttrice user experience Google."Quando cerchiamo una informazione non è detto che le parole siano il modo più intuitivo di esprimere quello che stiamo cercando, con la ricerca multipla diamo la possibilità di partire da una immagine e poi di usare le parole per rifinire la nostra ricerca quando interagiamo con il motore di ricerca".Ad esempio "se voglio capire se una pianta di cui non conosco il nome posso usarla in appartamento posso usare la ricerca multipla prendendo una foto di questa pianta e poi con le parole chiedere 'è adatta da appartamento?'".E poi l'immersive view che rende Google maps sempre più un modello digitale del mondo."Tra un paio di mesi arriverà la immersive view anche in Italia, in particolare a Firenze e Venezia, che ci permetterà di navigare in maniera immersiva con la realtà aumentata anche le bellissime città del nostro Paese: rivisita la nozione della mappa portando la città in 3d".