Nobel per la Fisica 2019 ai cacciatori di mondi alieni

dida:
Codice da incorporare:
di Askanews

Milano, 8 ott. (askanews) - Il premio Nobel per la Fisica 2019 è stato assegnato a James Peebles per le sue "scoperte teoriche nella cosmologia fisica" e congiuntamente agli astronomi Michel Mayor e Didier Queloz per "la scoperta di un esopianeta in orbita attorno a una stella simile al Sole" nella nostra galassia, la Via Lattea."Quest'anno il Nobel per la fisica premia una nuova comprensione della struttura e della storia dell'universo e la prima scoperta di un pianeta che orbita intorno a una stella simile al Sole fuori dal sistema solare", ha scritto il comitato Nobel dell'Accademia svedese delle scienze. "Le scoperte hanno cambiato per sempre la nostra concezione del mondo".Mayor e Queloz sono stati in grado di vedere, nella prima metà degli anni Novanta, il pianeta 51 Pegasi b, una palla gassosa paragonabile al più grande gigante gassoso del sistema solare, Giove. Questa scoperta ha iniziato una rivoluzione in astronomia e da allora sono stati trovati oltre 4.000 esopianeti nella Via Lattea.Le intuizioni di James Peebles sulla cosmologia fisica, invece, hanno arricchito l'intero campo della ricerca e gettato le basi per la trasformazione della cosmologia negli ultimi 50 anni, dalla speculazione alla scienza. La sua struttura teorica, sviluppata dalla metà degli anni '60, è la base delle idee contemporanee sull'universo.