Lancio Vega, presidente Asi Saccoccia: un orgoglio italiano

di Askanews

Milano, 3 set. (askanews) - "Un lancio di successo che parla moltissismo italiano e ci rende ancora più orgogliosi". Il presidente dell'Asi Giorgio Saccoccia ha commentato ad askanews il lancio del razzo italiano Vega, lanciatore dell'Esa (Agenzia Spaziale Europea), costruito in Italia dall'Avio di Colleferro, alle porte di Roma, che ha inaugurato la riapertura della base di lancio di Kourou, in Guyana francese, dopo la chiusura per la pandemia ed è tornato finalmente in orbita dopo una lunga serie di rinvii a causa del maltempo e dopo la sospensione dei voli nel luglio 2019, per il fallimento della 15esima missione per una avaria."Vega è realizzato principalmente dall'industria italiana - ha continuato Saccoccia - a bordo c'era un distributore di satelliti che aumenta enormemente la flessibilità di lancio di Vega e che ha permesso di portare in orbita 53 satelliti provenienti da moltissimi clienti di nazionalità diversa. Questo distributore è stato in parte realizzato dall'industria italiana".Inoltre, "a bordo con carico utile c'erano satelliti sviluppati dall'Italia, uno di questi era un ulteriore postino che aveva a bordo satelliti più piccoli ed è andato a consegnarli in orbite diverse - ha spiegato - e poi c'era un interessantissimo laboratorio orbitante che aveva a bordo 4 esperimenti di farmaceutica e biologia, collaborazione fra Italia e Stato di Israele"."Decisamente una missione che parla italiano e segna fortemente il ritorno alle attività spaziali dopo questo rallentamento per l'emergenza Covid. È un momento importante per lo spazio italiano", ha concluso.