L'esoscheletro che aiuta i soldati feriti a camminare

di Askanews

Milano, 22 nov. (askanews) - Un esoscheletro aiuta i soldati feriti e i civili con handicap fisici gravi in cura all'ospedale Les Invalides di Parigi a rimettersi in piedi.Progettato dalla start-up francese Wandercraft e lanciato 3 anni fa, lo strumento può servire a due diverse categorie: per chi riprenderà a camminare aiuta a velocizzare il percorso riabilitativo, per chi invece ha una paralisi permanente è utile per evitare complicazioni e patologie sviluppate dalla immobilità degli arti."I pazienti sanno che questo strumento non è fatto per camminare di nuovo - ha sottolineato Laurence Mailhan, reparto medicina e riabilitazione - Spieghiamo loro bene quale è l'obiettivo dell'esoscheletro. Per loro è uno strumento di compensazione. D'altra parte, per i pazienti che hanno invece un minimo di controllo, può rendere possibile migliorare questo controllo con la speranza di poter camminare fuori da un robot".L'esocheletro costa 220 mila euro ed è stato donato all'ospedale dall'associazione "Solidarité Défense".