Tiscali.it
SEGUICI

IIT, Metta: AI pilastro del Piano Scientifico 2024-2029

di Askanews   
Loading...
Codice da incorporare:

Aosta, 20 gen. (askanews) - Sostenibilità ambientale e sociale, invecchiamento della popolazione, nuove tecnologie per l'energia: solo alcune delle sfide che la comunità scientifica dovrà affrontare nei prossimi anni. E sono le priorità che IIT - l'Istituto Italiano di Tecnologia - ha messo al centro del proprio piano scientifico per i prossimi sei anni. E' quanto è emerso nel corso dell'evento "2029, verso la società del futuro con l'IA e la genomica" organizzato ad Aosta dall'IIT, insieme alla Regione Autonoma Valle d'Aosta, e nel quale sono state date alcune anticipazioni sul nuovo Piano Scientifico IIT 2024-2029. "Abbiamo voluto battezzare questo Piano chiamandolo AI_First, 'Prima l'Intelligenza Artificiale' - spiega Giorgio Metta, direttore scientifico dell'IIT - Questo vuol dire che si può fare ricerca in maniera più efficiente e essere più veloci perché si usano le tecnologie del digitale. Abbiamo iniziato ad attrezzarci: abbiamo un supercalcolatore; abbiamo capacità per conservare i dati in grandi quantità e questo ci permette di analizzare grandi volumi di informazioni.

In pratica tutte le nostre attività scientifiche sono impattate da queste nuove tecnologie e quindi nel piano strategico non possiamo fare altro che considerarle e soprattutto avere delle strategie implementative. Quindi avere più persone che si occupano di queste tematiche, avere più dottorandi, fare più formazione e piano piano trasformare l'Istituto in qualcosa di più digitale"."Davanti alle grandi sfide dell'invecchiamento della popolazione e della sostenibilità ambientale, la prospettiva degli istituti di ricerca che studiano queste tematiche è quella di trovare delle innovazioni che diano risposte da portare nel mondo reale - aggiunge Gabriele Galateri di Genola, presidente IIT - In particolare l'Istituto Italiano di Tecnologia che ha la sua sede a Genova lavora con questo obiettivo di fondo: come migliorare la qualità della vita delle persone e l'ambiente in cui viviamo. Noi in particolare ci concentriamo su quattro domini nei quali ricercare risposte a queste tematiche: l'area della robotica, l'area delle nanotecnologie e materiali intelligenti, l'area delle scienza della vita, e l'area computazionale che sottende all'attività degli altri settori. L'obiettivo dunque è proprio quello di trovare le risposte da portare poi nel mondo reale e di offrire soluzioni concrete alle tematiche indicate".L'evento pubblico si è svolto in concomitanza del meeting scientifico annuale dell'Istituto Italiano di Tecnologia, che riunuisce gli scienziati di punta di IIT, coordinatori delle 81 linee di ricerca dell'Istituto. E ha offerto anche l'occasione per fare il punto sul progetto 5000Genomi che vede IIT capofila del consorzio ricerca - composto anche dall'Università della Valle D'Aosta, la A.O.U. Città della Salute e della Scienza di Torino, la Fondazione Clément Fillietroz-ONLUS Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d'Aosta e Engineering D.HUB e supportato dalla Regione Autonoma Val d'Aosta - che ha l'obiettivo è di sequenziare in 5 ani circa 5000 genomi di pazienti del territorio per giungere a risultati utili nell'ambito della Medicina Personalizzata, Preventiva e Predittiva delle malattie del neurosviluppo, neurodegenerative ed oncologiche. .

di Askanews   

I più recenti

Google userà le risposte generate dall'IA nei risultati di ricerca
Google userà le risposte generate dall'IA nei risultati di ricerca
Un robot al nido per preparare i bambini a un futuro tech
Un robot al nido per preparare i bambini a un futuro tech
Scuola, il 65% degli studenti italiani usa l'IA per fare i compiti
Scuola, il 65% degli studenti italiani usa l'IA per fare i compiti
L'AI osserva il 77esimo Festival di Cannes
L'AI osserva il 77esimo Festival di Cannes
Teleborsa

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...