Come una matriosca, bimba nasce con dentro il feto della gemella

"Fetus in feto", questo fenomeno estremamente raro è accaduto in Colombia dove la piccola Itzamara è nata portando in grembo la sorellina

Come una matriosca, bimba nasce con dentro il feto della gemella
TiscaliNews

"Fetus in feto", questo fenomeno estremamente raro è accaduto in Colombia dove la piccola Itzamara è nata portando in grembo il feto della sorella. Per poter salvare la vita alla bambina i medici hanno deciso di intervenire immediatamente e il feto al suo interno è stato rimosso tramite un’operazione chirurgica. Ora la bimba - come scrive il New York Times che ha riportato la notizia - sta bene.

"Fetus in feto"

Secondo le statistiche l’anomalia, descritta per la prima volta nel 1808 dal British medical journal, si verifica una volta ogni 500mila nascite. Casi simili a quello della neonata colombiana si sono registrati in India, Singapore e Indonesia. Tuttavia quest’ultimo caso avvenuto in Colombia è ancora più raro perché i medici sono riusciti a identificare il "fetus in feto" durante la gravidanza.

Il caso della bimba colombiana

Inizialmente, il ginecologo aveva pensato a una cisti epatica. Ma poi il dottor Miguel Parra-Saavedra, che ha seguito il caso, tramite un’ecografia ad alta definizione è stato in grado di vedere che dentro la bimba si nascondeva un altro corpicino, con cordone ombelicale collegato all’intestino della sorella.

Il parto cesareo

Alla 37esima settimana, il 22 febbraio, Itzamara pesava tre chili. Per evitare che la sorella gemella danneggiasse gli organi interni della bimba, i medici hanno deciso di sottoporre la mamma a un parto cesareo. Ma salvare il feto è stato impossibile e per questo è stato rimosso. La gemellina era lunga cinque centimetri, aveva testa e arti, ma cuore e cervello non si erano sviluppati.

Il precedente

In casi molto rari ci si accorge della presenza del feto più piccolo solo dopo anni. Com’è accaduto, nel 2015, a una 49enne di Cipro. La donna era stata operata in Gran Bretagna per togliere quella che sembrava una comune cisti ovarica. Poco dopo la biopsia aveva rivelato che si trattava di un feto malformato, sviluppatosi durante la gravidanza della mamma e rimasto nascosto per decenni nella gemella.