FaceApp, che cosa è e quanto costa l’applicazione che impazza sui social

L’applicazione aveva già fatto rumore nel 2017 ma è tornata improvvisamente di moda dopo che alcune celebrità hanno dato il via alla #FaceAppChallenge

TiscaliNews

Una nuova app impazza sul web. Nelle ultime ore siamo stati tempestati da foto dei nostri amici, parenti e conoscenti con le facce invecchiate. Cosa sta succedendo? Il merito di questa nuova tendenza è la FaceApp, un’applicazione tornata improvvisamente di moda dopo che alcune celebrità hanno dato il via alla #FaceAppChallenge, che consiste proprio nel pubblicare una immagine di sé con parecchi anni in più grazie all’app in questione.

Vip e non solo

Migliaia di persone stanno scaricando la App del momento. Non solo gente comune ma anche vip come Leonardo Di Caprio e il presidente amercano Donald Trump, che però ha postato il proprio volto ringiovanito non hanno potuto fare a meno di scaricarla e provarla. Grazie alla nuova tendenza l'applicazione  è diventata famosissima e si è trasformata in un vero e proprio trend virale, in questi anni diventato un obiettivo ricercatissimo da molte aziende che si occupano di app simili.

La FaceApp

L'app è disponibile sia per i sistemi Android che per iOS e ha cominciato a circolare già dal gennaio del 2017, quando la società russa Wireless Lab la mise online per la prima volta per mano di Yaroslav Goncharov, il suo direttore La FaceApp è un’applicazione che utilizza l’intelligenza artificiale per elaborare le foto ed applicare particolari filtri al volto: il più famoso è proprio quello per invecchiare le persone, ma ci sono anche tanti altri effetti per applicare trucco, cambiare colore e taglio di capelli, modificare l’espressione e persino il sesso. Proprio il filtro per l’invecchiamento è stato aggiornato e migliorato in modo da restituire risultati ancora più vicini a quelli reali.

Non è tutto gratis

Attenzione non è tutto gratis. Seguire questa nuova moda ha un prezzo che può diventare anche molto salato. Infatti , a parte quello per l’età e pochi altri, la maggior parte degli effetti è a pagamento: per sbloccarli, è previsto un abbonamento, che ha il costo di 3,99€ al mese o 19,99€ annuali. C’è anche la possibilità se si vuole di sbloccare la versione a vita pagando ben 43,99€.

Il problema della sicurezza

Ma quello che deve preoccupare non è tanto l’aspetto economico, ma quello della sicurezza. Sì perché l'app non applica semplicemente un filtro alle immagini, ma applica alle immagini delle nostre facce dei processi gestiti da intelligenze artificiali. Ogni volta che un viso viene processato, l’immagine potrebbe essere conservata dai server della società. Al momento questa applicazione non risulta coinvolta operazioni poco chiare riguardo l’utilizzo dei dati personali. Ma è bene sapere che da tenere a mente quando si sceglie di scaricarla e utilizzarla noi diamo l’autorizzazione all’uso della fotocamera e all’uso delle nostre foto. Questo significa che i nostri volti potrebbero essere schedati e conservati in una banca dati. Un archivio prezioso che potrebbe essere venduto, divulgato o ceduto altre aziende