Cnr: laguna di Venezia discarica di ruote di camion e barchini

Codice da incorporare:
di Askanews

Roma, 21 feb. (askanews) - "In questo convegno verranno presentate cose nuove ne abbiamo una qui dietro: questi sono gli impatti antropici nella Laguna di Venezia, quindi i turisti non sanno che le persone che buttano queste ruote di camion, che sono usate come parabordi per le imbarcazioni, quando sono rotte hanno finito il loro lavoro vengono buttate in laguna. Un barchino che non serve più lo si fa affondare e lo si lascia in laguna. Quindi noi vediamo Venezia come un posto fantastico dal punto di vista storico-turistico ma possiamo anche vederlo come un posto tragico, pieno di impatti antropici, che però non vediamo perché sono sotto il blu del mare": lo ha affermato Fabio Trincardi, direttore del dipartimento Scienze del sistema Terra e tecnologie per l ambiente (Dta) del Cnr, intervistato a margine del terzo convegno dei geologi marini italiani "La geologia marina in Italia", in corso al Consiglio nazionale per le ricerche a Roma fino a domani.IN: 4.50out: 5.19"I prossimi obiettivi sono avere consapevolezza e far crescere la consapevolezza nella popolazione e nei decisori politici di quanto l'uomo sta già impattando i fondali marini senza averne la minima coscienza. Perchè se io guido la macchina e butto via un pacchetto di sigarette uno può dire 'sono maleducato' e il pacchetto di sigarette lo si vede per strada e uno dice 'che disordine'. Ma se faccio lo stesso in mare, uno squalo non ci verrà a dire niente e noi facciamo finta di non vederlo", ha aggiunto Trincardi, che nel pomeriggio parteciperà a una tavola rotonda che coinvolge i principali gestori di flotte nazionali ed europee.