Tiscali.it
SEGUICI

Essere attivi è difficile, il cervello è programmato per la pigrizia

TiscaliNews   
Essere attivi è difficile, il cervello è programmato per la pigrizia

Vorremmo andare a correre, fare sport, ma qualcosa irresistibilmente ci tiene invece incollati al divano. Sembra una 'lotta' ed effettivamente lo è, tutta interna al cervello. Quest'ultimo infatti sembra essere 'programmato' per la pigrizia. Lo rileva una ricerca guidata dall'Università di Ginevra e da quella della British Columbia, pubblicata Neuropsychologia. I risultati dello studio spiegherebbero anche il cosiddetto "paradosso dell'esercizio": per decenni la società ha incoraggiato le persone ad essere più fisicamente attive, ma le statistiche mostrano che lo stiamo diventando meno. "La conservazione dell'energia è stata essenziale per la sopravvivenza dell'uomo - spiega Matthieu Boisgontier, uno degli autori principali dello studio - il fallimento delle politiche pubbliche per contrastare la pandemia dell'inattività fisica può essere dovuto a processi cerebrali che sono stati sviluppati e rafforzati attraverso l'evoluzione".

Siamo geneticamente pigri

Per lo studio, i ricercatori hanno reclutato 29 giovani adulti, li hanno messi a sedere davanti a un computer e hanno dato loro il controllo di un avatar sullo schermo. Poi hanno mostrato piccole immagini, una per volta, che raffiguravano attività fisica o inattività. I partecipanti dovevano spostare l'avatar il più rapidamente possibile verso le immagini dell'attività fisica e lontano da quelle dell'inattività, e viceversa.

Non sfidate mai il divano di casa, vincerà lui

Nel frattempo, gli elettrodi registravano ciò che stava accadendo nel loro cervello. I partecipanti erano generalmente più veloci nel muoversi verso le immagini attive e allontanarsi da quelle pigre, ma gli elettroencefalogrammi mostravano che fare quest'ultima cosa richiedeva che i loro cervelli lavorassero di più. "La novità entusiasmante dello studio è che dimostra che questa maggiore velocità nell'allontanarsi dall'inattività fisica ha un costo, un maggiore coinvolgimento di risorse del cervello", rileva Boisgontier.

TiscaliNews   

I più recenti

Spazio, Goretti (AM): l'Italia e le sue eccellenze possono veramente fare la differenza
Spazio, Goretti (AM): l'Italia e le sue eccellenze possono veramente fare la differenza
Spazio, a Roma primo incontro del post-flight tour dell'astronauta italiano Walter Villadei
Spazio, a Roma primo incontro del post-flight tour dell'astronauta italiano Walter Villadei
Spazio, Valente (Asi): anche per 2024 l'Italia terzo contributore europeo
Spazio, Valente (Asi): anche per 2024 l'Italia terzo contributore europeo
Spazio, Villadei: esperimento ISOC consolida ruolo taliano per sviluppare attività orbitali
Spazio, Villadei: esperimento ISOC consolida ruolo taliano per sviluppare attività orbitali

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...