Il primo robot-moscerino ha spiccato il volo: è specializzato in acrobazie

Sarà fondamentale per lo studio dei movimenti rapidi

Il primo robot-moscerino ha spiccato il volo: è specializzato in acrobazie
TiscaliNews

Un robot-moscerino specializzato in acrobazie in volo diventa la chiave per studiare i movimenti rapidi degli insetti, come quelli che permettono ai moscerini di sfuggire ai predatori. Lo indica la ricerca pubblicata sulla rivista Science e coordinata dall'università olandese di Delft, con il gruppo di Matej Karasek. Grazie al robot-moscerino adesso sarà possibile studiare aspetti del volo degli insetti finora molto difficili da osservare, come il decollo, l'atterraggio, le virate veloci e gli inseguimenti.

Nessuno sa volare come gli insetti

Gli insetti, come è noto, sono tra le più agili creature volanti della Terra, capaci di rapide curve e cambi di direzione per catturare le prede o sfuggire a una mano arrabbiata che li sta scacciando. Karasek e i suoi colleghi hanno sviluppato un robot autonomo, capace di volare liberamente, ispirato agli insetti, senza coda e con quattro ali. Come nelle mosche, posizione e orientamento di volo del robot sono controllati solo con precisi aggiustamenti nel movimento delle ali.

Il robot imita perfettamente i moscerini

Il robot può essere usato per studiare le dinamiche di volo di un'ampia varietà di animali volanti. Per dimostrare il suo potenziale nella ricerca sul volo animale, Karasek e i colleghi hanno programmato il robot per imitare le curve rapide e sfuggenti osservate nei moscerini. Hanno scoperto che, nonostante sia più di 55 volte più grande, il robot può replicare in maniera precisa le manovre dell'insetto.