Estratto di mirtillo per combattere le malattie gengivali e ridurre l'uso di antibiotici

Il principio attivo efficace anche per curare la parodontite

Estratto di mirtillo per combattere le malattie gengivali e ridurre l'uso di antibiotici
di R.Z.

La malattia gengivale è una condizione comune tra gli adulti. Si verifica quando i batteri formano un biofilm o delle placche sui denti, causando un’infiammazione gengivale. Una delle condizioni più gravi, nota come parodontite, costringe le persone affette da tale malattia a curarsi con l’ausilio di antibiotici. Ora un’equipe di ricercatori ha scoperto che l’estratto di mirtilli selvatici potrebbe essere utile a prevenire la formazione della placca dentale e, di conseguenza, a limitare il numero dei pazienti costretti a far uso di antibiotici.

Cosa è la parodontite - La parodontite è un'infiammazione dei tessuti parodontali, che determina una perdita d'attacco dei denti rispetto all'alveolo, con conseguente formazione di tasche parodontali, mobilità dentale, sanguinamento gengivale, ascessi e suppurazioni, fino alla perdita di uno o più denti. Tale processo risulta reversibile se viene diagnosticato nelle sue prime fasi e curato. Con il progredire della malattia, misurata principalmente come progressione della perdita di attacco parodontale, la possibilità di recupero diventa più difficile e richiede trattamenti più complessi come la terapia rigenerativa dell'osso. Il recupero in questi casi è generalmente parziale.

Nuova via sembra quella degli antibatterici naturali - Per il trattamento di questa condizione, i dentisti prescrivono ai propri pazienti l’uso di antibiotici convenzionali. Di recente il mondo della ricerca guarda con interesse ai composti antibatterici naturali. E’ così che Daniel Grenier, responsabile dello studio, ha voluto mettere alla prova i polifenoli contenuti nel mirtillo. Questi, evidenzia il ricercatore, potrebbero anche aiutare a combattere il Fusobacterium nucleatum, uno dei batteri associati all’insorgenza della parodontite.

Estratto di mirtillo efficace in laboratorio - In laboratorio l’estratto di mirtillo si è dimostrato efficace, tanto da inibire la crescita della popolazione batterica come anche arrestare la formazione del biofilm. L’estratto è stato in oltre in grado di fermare un processo molecolare coinvolto nello sviluppo delle infiammazioni. Ora l’equipe di scienziati è all’opera per sviluppare un dispositivo orale che rilascia il principio attivo dell’estratto di mirtillo così da trattare la parodontite ininterrottamente nell’arco delle 24 ore.