Vaccini: storia pro-vax di Ethan, 5 profilassi contro il volere di mamma

Vaccini: storia pro-vax di Ethan, 5 profilassi contro il volere di mamma
di Adnkronos

Milano, 12 feb. (AdnKronos Salute) - Ethan Lindenberger, 18 anni, 5 vaccinazioni fatte tutte contro il volere della madre convinta del legame - ufficialmente smentito dalla scienza - fra profilassi e rischio autismo. La storia del ragazzino, di Norwalk nell'Ohio, dagli Stati Uniti rimbalza sulla stampa internazionale. Una bufera mediatica cominciata quando, nel novembre scorso, il teenager si è rivolto al social network Reddit per capire se avrebbe potuto vaccinarsi anche senza il consenso dei genitori. Gli è stato risposto che serviva essere maggiorenni e così lui, una volte spente le 18 candeline, ha subito esercitato il suo orgoglio pro-vax sottoponendosi alle profilassi. Resta la contrarietà della madre alla sua scelta e, nero su bianco, rimangono le migliaia di reazioni al post in cui Ethan la descriveva con parole dure. Termini dei quali adesso si scusa. "Quando ho scritto a Reddit ho espresso molto disappunto nei confronti di mia mamma, ma non pensavo che ci sarebbe stata tutta questa eco - ha spiegato il giovane a un programma radio della Bbc - Ho pensato che mia madre fosse irrazionale, ero arrabbiato e ho detto cose che non avrei dovuto dire". Senza pensarci troppo ha scritto che era "pazza e stupida. Non credevo che avrei dovuto proteggerla", ma "qualsiasi cosa tu metta online - osserva il ragazzo - diventerà un'arma se non hai scelto con molta attenzione le parole da usare". Ethan precisa di non aver voluto far nulla di nascosto dalla mamma, tuttavia rivendica la correttezza della decisione di vaccinarsi perché ritiene che sia stata la cosa migliore per lui e per chi lo circonda: "Se mi ammalo di pertosse posso combatterla perché sono grande e ho un buon sistema immunitario - riflette il teenager - ma chi può dirmi che non farei del male alla mia sorellina di 2 anni? E' un pensiero spaventoso", tanto da aver spinto il giovane a fare di testa propria. Della madre ora dice che "ha fatto le sue ricerche" e "credeva molto sinceramente che le vaccinazioni causassero effetti collaterali negativi". Però "quando sono cresciuto mi sono reso conto che online scatenava grandi dibattiti, e che un sacco di persone erano in disaccordo con lei". Ethan ha dunque scelto altrimenti e il suo esempio sembra aver fatto presa, almeno in famiglia: il teenager ha riferito che anche il fratello minore vorrebbe vaccinarsi, ma che non ha ancora raggiunto l'età (negli Usa diversa da Stato a Stato) che glielo permette senza il consenso dei genitori.