Prendersi cura della propria psiche è importante

I servizi, frutto dell’esperienza ventennale del Gruppo Studi Cognitivi sono fruibili in presenza, on-line o in modalità ibrida, a seconda delle esigenze del paziente.

Prendersi cura della propria psiche è importante
di Publiredazionale

Ridurre l’ansia, il panico, le ossessioni e contrastare gli effetti dovuti alla depressione. inTherapy nasce con l’obiettivo di aiutare chi, in un momento difficile della propria vita, necessita dell’aiuto qualificato di specialisti in grado di identificare la natura di fragilità profonde così da dare a chi ne ha bisogno un sollievo dalle più diverse sofferenze psicologiche. I servizi, frutto dell’esperienza ventennale del Gruppo Studi Cognitivi (www.studicognitivi.it/gruppo ), protagonista in Italia nel campo della psicoterapia, nonché specializzato nell’alta formazione, nella ricerca e nell’erogazione di servizi clinici per la salute mentale, sono fruibili in presenza, on-line o in modalità ibrida, a seconda delle esigenze del paziente che può dunque optare per un supporto tradizionale o digitale.

 “Noi - spiega Sandra Sassaroli, presidente e fondatore del Gruppo Studi Cognitivi - ci abituiamo a soffrire psicologicamente come fosse un destino, il destino all'ansia, alla melanconia, alla tristezza... invece non c'è un destino alla sofferenza psicologica. Si può vivere meglio. Con inTherapy, grazie all'esperienza ventennale in formazione, ricerca e clinica di Studi Cognitivi, abbiamo psicoterapeuti che sanno dare una risposta ai problemi psicologici attraverso un modello basato sull'evidenza scientifica, controllato e supervisionato da Studi Cognitivi e da un Comitato Scientifico internazionale. Al centro di inTherapy, prima di tutto, ci sono il paziente e la sua storia, poi c'è il metodo con un modello clinico centralizzato e infine ci sono i terapeuti, solo psicoterapeuti e psichiatri altamente formati, selezionati e garantiti da Studi Cognitivi”.

 Il paziente, dopo una diagnosi accurata con uno psicoterapeuta esperto viene affidato al terapeuta più idoneo, così da sciogliere le eventuali problematiche nel tempo più rapido. E il supporto tramite piattaforma online dà valore aggiunto al servizio, che può così raggiungere anche quelle persone che, per svariati motivi, non possono o non vogliono recarsi in uno studio fisico.  “I più recenti studi scientifici - ha sottolineato Sassaroli - hanno evidenziato come i risultati ottenuti con le terapie online sono, nella maggior parte dei casi, equiparabili a quelli delle terapie tradizionali in presenza. È affascinante pensare come grazie ai nuovi mezzi digitali chiunque abbia la possibilità di accedere a professionisti eccellenti e a tutte le forme di terapia anche quando geograficamente distanti. Grazie a inTherapy anche chi vive lontano dalle nostre sedi potrà accedere agevolmente alle migliori forme di terapia”.

Il percorso di inTherapy si distingue da altri presenti nel settore per la sua evoluzione tecnologica, ma non solo. inTherapy ambisce a rivoluzionare il mondo della psicoterapia, contribuendo a trasformare la concezione comune che i più hanno della disciplina evidenziandone la scientificità al pari delle altre discipline sanitarie per precisione, controllabilità e risultati.

 Un obiettivo ambizioso, raggiungibile soltanto con l’alta formazione e la selezione dei professionisti più preparati. Il concetto di specificità della prestazione in base alla propria area di competenza è proprio il focus di inTherapy. “Nessuno si farebbe mai curare da un dermatologo per la frattura di una tibia – evidenziano dal Gruppo Studi Cognitivi - quindi, è corretto che i pazienti pretendano di essere curati da professionisti specializzati nel problema specifico che manifestano”.

www.intherapy.it