Tiscali.it
SEGUICI

Sanità: Istat, -1,5% medici di base nel triennio 2014-2016

di Adnkronos   
Sanità: Istat, -1,5% medici di base nel triennio 2014-2016

Roma, 3 gen. (AdnKronos Salute) - Nel triennio 2014-2016 risulta in calo il numero di medici di base in Italia (-1,5%) e pressoché stabile il numero di pediatri (-0,7%). Si assiste però a un potenziamento del numero di posti letto nelle strutture sanitarie di assistenza residenziale (+4,4% dal 2014 al 2016), anche se permangono le differenze territoriali: i posti letto ordinari per mille abitanti restano superiori al Nord rispetto al Sud. Negli ultimi 5 anni le dimissioni ospedaliere per acuti hanno continuato a diminuire, nonostante l’invecchiamento della popolazione.

E' quanto emerge dall'Annuario statistico 2018 dell'Istat. Il medico di famiglia rappresenta il principale riferimento per le cure di base del cittadino. I medici di medicina generale nel 2016 risultavano circa 44 mila. L’offerta era stabile rispetto all’anno precedente, con un valore di 7,3 medici ogni 10 mila abitanti nel 2016. La variabilità regionale passa da 6,7 medici ogni 10 mila abitanti nel Nord-ovest e Nord-est a 8,0 nelle Isole. Per quanto riguarda l’offerta di medici pediatri, sul territorio nazionale nel 2016 ne operano circa 7.700: 9,3 ogni 10 mila bambini fino a 14 anni con valori più bassi nel Nord-ovest (8,4 pediatri) e più alti nelle Isole (10,7). I medici di guardia medica nel 2016 sono 11.600 con un valore di 19,1 ogni 100 mila abitanti. Infine, nel 2016 sono circa 193 mila i posti letto in regime ordinario (regime che prevede la permanenza del paziente nella struttura per almeno una notte), con un trend in diminuzione rispetto agli anni precedenti. Anche il tasso di ospedalizzazione è in diminuzione, passando dal 111,5 per mille abitanti nel 2015 a 109,7 nel 2016. .

di Adnkronos   

I più recenti

Nuova terapia forma rara Sla, Singhal (Biogen): Parere positivo Chmp una svolta
Nuova terapia forma rara Sla, Singhal (Biogen): Parere positivo Chmp una svolta
Nuova terapia forma rara Sla, Singhal (Biogen): Parere positivo Chmp una svolta
Nuova terapia forma rara Sla, Singhal (Biogen): Parere positivo Chmp una svolta
Nuova terapia forma rara Sla, Singhal (Biogen): Ok Ema una svolta
Nuova terapia forma rara Sla, Singhal (Biogen): Ok Ema una svolta
Farmaci, Aisla: Bene ok Ema a terapia anti-Sla ma ora accesso rapido a test genetici
Farmaci, Aisla: Bene ok Ema a terapia anti-Sla ma ora accesso rapido a test genetici

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...