Tiscali.it
SEGUICI

Un farmaco anti-diabete si usa per dimagrire e rallenta pure il Parkinson. Burioni: "Molto incoraggiante"

L’esperto: " Si tratta di "dati preliminari ma se e saranno confermati sarebbe prima terapia in grado di interrompere la progressione della malattia"

TiscaliNews   
Parkinson
Parkinson (Foto Ansa)

"Un farmaco anti-diabete della famiglia della semaglutide (quello 'per dimagrire', l'Ozempic) sembra essere utile nel morbo di Parkinson, quando non abbiamo farmaci efficaci nel rallentare la progressione". E’ quanto rivela uno stutio appena uscito su Nejm.

Burioni: "Molto incoraggiante"

Si tratta di "dati preliminari", su "pochi pazienti" e di "fase 2, ma molto incoraggianti. Per fare capire bene l'importanza, al momento non abbiamo sostanzialmente farmaci in grado di interrompere la progressione della malattia. Questo sarebbe - se i dati fossero confermati - il primo". Lo sottolinea sui social Roberto Burioni, professore di microbiologia e virologia all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano, postando il lavoro pubblicato sul New England Journal of Medicine.

Speranze per il Parkinson dalla lixisenatide

Nel trial, coordinato da Mathieu Anheim dell'ospedale universitario di Strasburgo in Francia, è stato valutato l'effetto della lixisenatide - un principio attivo appartenente alla classe degli analoghi dell'ormone Glp-1, gli antidiabetici a effetto dimagrante - sulla progressione della disabilità motoria in pazienti con Parkinson diagnosticato meno di 3 anni prima, che stavano assumendo terapie per controllare i sintomi della malattia e non avevano ancora complicazioni motorie. Sono stati arruolati 156 partecipanti, assegnati casualmente al trattamento con lixisenatide (78 pazienti) o a placebo (78). Né li autori né i pazienti sapevano chi era stato assegnato a uno o all'altro gruppo.

I dati dallo studio

"Nei partecipanti con malattia di Parkinson in fase iniziale - si legge nelle conclusioni dello studio - la terapia con lixisenatide, rispetto a placebo, ha comportato una minore progressione della disabilità motoria rispetto al placebo, ma è stata associata a effetti collaterali gastrointestinali. Sono necessari studi più lunghi e più ampi - precisano gli scienziati - per determinare gli effetti e la sicurezza della lixisenatide nelle persone con Parkinson".

 

TiscaliNews   
I più recenti
In Italia oltre 26mila interventi l'anno per l'obesità, 54% al Nord
In Italia oltre 26mila interventi l'anno per l'obesità, 54% al Nord
Chirurgia bariatrica, nuovi protocolli per gestione ricoveri al 32° Congresso Sicob
Chirurgia bariatrica, nuovi protocolli per gestione ricoveri al 32° Congresso Sicob
Aborto: Associazione Coscioni, 'a 46 anni dalla legge 194, 3 italiani su 4 a favore'
Aborto: Associazione Coscioni, 'a 46 anni dalla legge 194, 3 italiani su 4 a favore'
Nuova possibile terapia per cancro aggressivo alla tiroide, studio
Nuova possibile terapia per cancro aggressivo alla tiroide, studio
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...