Covid: Gimbe, in 7 giorni -38% contagi, tutti i dati in calo

Covid: Gimbe, in 7 giorni -38% contagi, tutti i dati in calo
di Adnkronos

Roma, 16 giu. (Adnkronos Salute) - In decisa diminuzione i nuovi casi Covid nell'ultima settimana in Italia, con una riduzione del 38,2%: "Dai 135mila della settimana precedente crollano a quota 84mila, con una media mobile a 7 giorni sopra i 12 mila casi al giorno", spiega Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, illustrando il monitoraggio indipendente della Fondazione, relativo alla settimana che va dal 6 al 12 gennaio. In calo anche i casi attualmente positivi (353.643 contro 406.182) e le persone in isolamento domiciliare (346.912 contro 398.147).

"I nuovi casi - continua Cartabellotta - calano in tutte le regioni: dal -10,9% della provincia autonoma di Bolzano al -50,3% della Liguria. In tutte le province si rileva una diminuzione dei nuovi casi (dal -4,8% di Crotone al -60,9% di Sassari). In nessuna provincia l'incidenza supera i 500 casi per 100mila abitanti". In calo anche gli altri indicatori. "Sul fronte degli ospedali - evidenzia Marco Mosti, direttore operativo della Fondazione Gimbe - calano i ricoveri in area medica (-16,8%) e in terapia intensiva (-2,8%)".

In termini assoluti, i posti letto Covid occupati in area critica hanno raggiunto il massimo di 347 il 12 novembre e sono scesi a quota 310 il 12 gennaio. In area medica è stato raggiunto il massimo di 9.764 il 12 dicembre, con un calo a quota 6.421 il 12 gennaio. Al 12 gennaio, il tasso nazionale di occupazione da parte di pazienti Covid è del 10,1% in area medica (dallo 0% della Valle d'Aosta al 30,8% dell'Umbria) e del 3,1% in area critica (dallo 0% della Valle d'Aosta al 7,9% dell'Umbria). "In diminuzione il numero di ingressi giornalieri in terapia intensiva - puntualizza Mosti - con una media mobile a 7 giorni di 28 ingressi/al giorno rispetto ai 36 della settimana precedente".