Tiscali.it
SEGUICI

La chemio diventa smart, aperta la strada a nuovi e potenti farmaci

Perrone: “Novità anticorpi coniugati, efficaci e meno tossici”

di Tiscali News   
Foto Shutterstock
Foto Shutterstock

Sono definiti anticorpi farmaco-coniugati e rappresentano l'ultima "evoluzione" della chemioterapia, una sorta di "chemioterapia intelligente" in cui la massima efficacia si coniuga con minori effetti collaterali e tossicità. Nei prossimi 4-5 anni, spiega il presidente dell'Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) Franco Perrone, "rappresenteranno la nuova ondata in arrivo di farmaci di ultima generazione, un tema al centro di varie sessioni di lavoro al congresso dell'American society of clinical oncology (Asco) in corso a Chicago". Si tratta di una "tecnologia innovativa - afferma Perrone - finalizzata a portare il farmaco direttamente all'interno del tumore: l'anticorpo va cioè a legarsi al bersaglio molecolare presente sulla cellule tumorale e, una volta 'agganciata' la cellula cancerosa, rilascia al suo interno i farmaci chemioterapici che trasporta".

Una evoluzione importante

"In questo modo, infatti - chiarisce - si possono ora utilizzare dei farmaci chemioterapici molto potenti ed efficaci che finora risultavano però molto tossici per le cellule sane dell'organismo. Ora invece è come se questi potenti chemioterapici fossero trasportati in uno zaino sulle spalle dell'anticorpo e 'liberati' solo una volta che l'anticorpo li ha trasportati dentro la cellula cancerosa: in questo modo non entrano in contatto e non possono danneggiare le cellule sane".

Risultati incoraggianti per varie forme di neoplasie

Si stanno dunque "rivalutando vari chemioterapici potenti ma considerati finora citotossici. Degli anticorpi farmaco-coniugati si è molto parlato all'Asco: nati da pochi anni, al momento ne sono disponibili 4-5 ma entro un anno arriveremo ad una decina in totale, in particolare - precisa - per il trattamento del tumore del polmone, del seno e contro il mieloma. Vari sono inoltre gli studi di fase 1 per valutare l'utilizzo di nuove molecole con questa tecnologia". Attualmente, sottolinea, "ci sono risultati molto incoraggianti per varie forme di neoplasie più frequenti. La scommessa è se riusciremo ad ampliare i risultati anche per tipologie di tumori più complessi da trattare come ad esempio il cancro al pancreas".

Una “modernizzazione” della chemioterapia

La "chemio smart", rileva Perrone, "rappresenta dunque un passo avanti ed una 'modernizzazione' della chemioterapia, che diventa più potente e meno tossica. E' cioè un progresso e non un tornare indietro, considerando che comunque la chemioterapia ha salvato un numero enorme di vite. Bisogna dunque evitare preclusioni verso questo trattamento". Quanto agli effetti collaterali degli anticorpi coniugati, "vi sono effetti prima non registrati, come la possibile insorgenza di polmoniti interstiziali, ma si tratta comunque - conclude il presidente degli oncologi - di effetti gestibili".

Dell'inviata Manuela Correra

di Tiscali News   
I più recenti
Gregis (Bayer): Con finerenone entriamo nell'area della nefrologia
Gregis (Bayer): Con finerenone entriamo nell'area della nefrologia
Nefrologo De Nicola: Malattia renale cronica per 5 mln italiani
Nefrologo De Nicola: Malattia renale cronica per 5 mln italiani
Farmaci, nefrologo Gesualdo: Finerenone arma in più contro malattia renale cronica
Farmaci, nefrologo Gesualdo: Finerenone arma in più contro malattia renale cronica
Droga: Schillaci, '8.596 accessi in pronto soccorso nel 2023, +5% rispetto a 2022'
Droga: Schillaci, '8.596 accessi in pronto soccorso nel 2023, +5% rispetto a 2022'
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...