Tiscali.it
SEGUICI

Vaccinazioni: l’Italia è avanti a Germania e Stati Uniti

Un tempo eravamo in difficoltà. A sette mesi dall’inizio della campagna di vaccinazione le cose sono diverse

Alessandro Spaventadi Alessandro Spaventa   
Foto Ansa
Foto Ansa

Vaccinazioni. Un tempo eravamo in difficoltà, noi come gli altri paesi europei. I paesi superstar erano Israele, Regno Unito, Stati Uniti. Oggi, a sette mesi dall’inizio della campagna di vaccinazione le cose sono diverse.

Tra i grandi paesi europei l’Italia è dietro unicamente alla Spagna per numero di dosi somministrate in rapporto alla popolazione ed è davanti non solo alla Francia, che ha avuto un ritmo sempre più lento del nostro, ma anche alla Germania e agli Stati Uniti. In Europa il nostro paese si posiziona al decimo posto, ma a eccezione della già citata Spagna, in quarta posizione, sono tutti paesi di piccole dimensioni: Malta, Danimarca, Belgio, Irlanda, Portogallo, Paesi Bassi, Lussemburgo e Cipro. Tutti e otto insieme contano circa 52 milioni di abitanti. Stati Uniti e Unione Europea, un tempo distanti, sono ormai appaiati e il vecchio continente sembra proiettato a superare di buon passo il paese d’oltre Atlantico.

Infine, può essere interessante osserva il percorso che ha portato a questo risultato. Fino ai primi di maggio l’Italia era in linea con la Francia e con la media dell’Unione Europea, poi progressivamente l’andamento della campagna vaccinale è migliorato sensibilmente, anche se non allo stesso ritmo della Spagna, fino a superare prima gli Stati Uniti e poi la Germania. Nei primi, come noto, il tentativo di immunizzare la gran parte della popolazione sta incontrando una resistenza diffusa, ma anche nel paese di Angela Merkel si comincia a notare una certa titubanza.

Almeno per ora, nonostante tutte i dubbi, le polemiche e le manifestazioni, a dire il vero un po’ sparute, gli italiani non sembrano poi tanto ritrosi a vaccinarsi. Speriamo continui così.

Alessandro Spaventadi Alessandro Spaventa   
I più recenti
J&J week, nella medicina del futuro le persone prima delle tecnologie
J&J week, nella medicina del futuro le persone prima delle tecnologie
J&J week, nella medicina del futuro le persone prima delle tecnologie
J&J week, nella medicina del futuro le persone prima delle tecnologie
Tumori, l'intelligenza artificiale individua nuove 'spie' per prevedere il ritorno cancro prostata
Tumori, l'intelligenza artificiale individua nuove 'spie' per prevedere il ritorno cancro prostata
Fisiatra: Nel beach tennis più frequenti infortuni coscia e legamenti alluce
Fisiatra: Nel beach tennis più frequenti infortuni coscia e legamenti alluce
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...