Matite colorate contaminate da sostanze tossiche, la Fila: “I nostri pastelli sono sicuri”

In base ai risultati ottenuti nei testi di laboratorio condotti da Ktip, mensile svizzero dei consumatori, in 5 astucci su 10 si trovano alte concentrazioni di idrocarburi policiclici aromatici (IPA), ftalati e ammine aromatiche

Matite colorate contaminate da sostanze tossiche, la Fila: “I nostri pastelli sono sicuri”
TiscaliNews

Mai mettere le matite colorate in bocca. Quante volte, i genitori, lo avranno detto ai propri bimbi. Eppure, inevitabilmente, ciò accade. Una cattiva abitudine che ora, stando a quanto rivelato dai test di laboratorio condotti da Ktip - mensile svizzero dei consumatori -, rappresenta qualcosa di più grave, con conseguenze per la salute. Andando ad analizzare 10 prodotti famosi, presenti anche sul mercato italiano, emerge infatti che, in almeno 5 astucci su 10, si trovano alte concentrazioni di idrocarburi policiclici aromatici (IPA), ftalati e ammine aromatiche.

I rischi per la salute

Queste sostanze inquinanti sono potenzialmente cancerogene e in grado di alterare il Dna, interferendo con l'apparato endocrino. Il 10 per cento dei kit analizzati è risultato perfettamente pulito (1 su 10), il 30 per cento si è scoperto avere una contaminazione bassa (3 su 10), il 10 per cento aveva una contaminazione media (1 su 10) e il restante 50 per cento una forte contaminazione.  Nel complesso, dunque, la metà dei prodotti risulta esser potenzialmente pericolosa per la salute dei più piccoli.

Fila-Giotto: “I nostri pastelli sono sicuri”

I risultati presentati da Ktip vengono però contestati dalla Fabbrica Italiana Lapis ed Affini (FILA) che definisce gli stessi non veritieri. “Il Gruppo FILA - si evidenzia la società proprietaria del marchio Giotto in una nota - a seguito delle notizie erronee e volutamente diffamatorie scritte dalla rivista svizzera KTIPP e da voi riprese, afferma che tutti i suoi pastelli (a marchio Stlilnovo) sono sicuri e certificati secondo le norme CE EN71 da Istituti ufficiali e che rispondono a tutte le più stringenti normative europee in vigore. FILA segnala che KTIPP è una rivista – non è un ente riconosciuto – e i test da loro pubblicati non sono quelli previsti dal legislatore europeo, a tutela della sicurezza dei prodotti classificati giocattoli per l’utilizzo da parte dei bambini”.

I risultati dei test contestati
Marca: Pelikan pastelli morbidi
Sostanze sospette: nessuna
Giudizio: Pulito

Marca: Faber-Castell 12 pastelli
Sostanze sospette: tracce di amine
Giudizio: bassa contaminazione

Marca: Stabilo Trio Thick
Sostanze sospette: tracce di amine
Giudizio: bassa contaminazione

Marca: Stabilo Green trio
Sostanze sospette: tracce di amine, tracce di ftalati, tracce di Ipa
Giudizio: bassa contaminazione

Marca: Bic Kids Evolution Triangle
Sostanze sospette: Ipa
Giudizio: media contaminazione

Marca: Giotto Stilnovo
Sostanze sospette: amine elevate
Giudizio: forte contaminazione

Marca: Caran d’Ache
Sostanze sospette: Ipa elevate
Giudizio: forte contaminazione

Marca: Crayola Coloured Pencil
Sostanze sospette: tracce di ftalati, ammine elevate
Giudizio: forte contaminazione

Marca: Prix Garantie Matite colorate
Sostanze sospette: Ftalati elevati, amine elevate
Giudizio: forte contaminazione

Marca: Bellecolor Matite colorate
Sostanze sospette: Ipa elevati, amine elevate
Giudizio: forte contaminazione