Zaia: in Veneto rischio salito a elevato, Tso per positivi in giro

Zaia: in Veneto rischio salito a elevato, Tso per positivi in giro
di Askanews

Venezia, 3 lug. (askanews) - "Sta accadendo, siamoápassati da rischio basso a rischio elevato con un Rt che è 1,63, prima avevamo lo 0,43 non so a chi fare i complimenti". Così il presidente del Veneto, Luca Zaia nel corso della conferenza stampa sul coronavirus presso la Protezione Civile a Marghera."Se continuiamo ad andare in giro senza mascherina negli assembramenti - ha aggiunto Zaia - pensando che il virus è un'invenzione è inevitabile che accadano queste cose. O forse qualcuno pensa che il virus di alcune categorie sociali per fascia d'età e che esaurito numero degli ospiti il virus non ci sarà più. Invece c'è una categoria di irresponsabili che stanno infarcendo i social media di informazioni che faranno morire delle persone. Dovremo parlare di postumi di coronavirus, encefaliti, miocarditi, insufficienzeárenali, perdita della mobilità, è un virus che fa male, state preparando la cura per il neonato quando tornerà forte non ce ne sarà più per nessuno"."Lunedì - ha detto - firmerò un ordinanza per inasprire le regole: io prevederei la carcerazione, non esiste che un positivo vada in giro a prescindere. In caso come questo serve il Tso, il trattamento sanitario obbligatorio. Sono davvero arrabbiato. Voglio dire a livello nazionale prendere in mano la questione - ha proseguito il governatore - che ci sia il ricoveroácoatto Tso. Non possiamo stare a discutere con una persona che rifiuta di farsi ricoverare e dobbiamo essere severissimi con gli isolamenti fiduciari, se non stai a casa da positivo... Non ce l'ho con nessuno, ma ho l'obbligo di gestire la sanità e la salute"."Sono rammaricato, abbiamo dato disposizione di tolleranza zero e se ci sono elementi per fare denuncia ho detto che si provveda di farle, non possiamo permettere che ci sia la diffusione del virus per irresponsabilità di qualcuno. Abbiamo buttato via 4 mesi a parlare, è grave quello che è accaduto siamo passati da rischio basso a rischio grave. E' gravissimo quello che è accaduto", ha concluso Zaia.