Zaia: “Il Governo dovrebbe avviare uno screening sull’andamento degli anticorpi”

Zaia: “Il Governo dovrebbe avviare uno screening sull’andamento degli anticorpi”
di Agenzia DIRE

VENEZIA - Il Governo dovrebbe avviare "uno screening a campione per valutare l'andamento del tasso anticorpale per capire cosa sta accadendo". Lo sostiene il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, oggi in conferenza stampa da palazzo Balbi, a Venezia. "Dovrebbe essere un tema affrontato in ogni Regione, noi lo stiamo facendo nelle case di riposo, ma autonomamente con le risorse che abbiamo noi", conclude Zaia."SI PUÒ USARE ASTRAZENECA PER LA TERZA DOSE?"Il Veneto ha in magazzino un milione di dosi di vaccino contro il Covid tra Pfizer e Moderna. Lo comunica il presidente della Regione, parlando della terza dose. "È vero che è autorizzata la somministrazione eterologa, ma non è ancora stato chiarito se chi vuole la conferma del suo vaccino la può avere o no… Se uno che ha ricevuto due dosi di Astrazeneca vuole anche la terza di Astrazeneca la può avere? È un bug che va risolto altrimenti crea problemi", avverte Zaia sottolineando che il Vento al momento non riceve dosi di Astrazeneca "da due mesi"."NELLA LEGA POSIZIONI DIVERSE SUL GREEN PASS? SIAMO UN GRANDE PARTITO""Un grande partito è uno spaccato della società e non trovo scandaloso che ci sia chi ha un'opinione diversa da me… Non facciamo più le riunioni in una cabina telefonica, questo è un grande partito. Certo che poi una sintesi va fatta" spiega Zaia, rispondendo alle domande dei giornalisti in merito alle differenze di vedute interne alla Lega sul tema green pass, e sull'addio dell'Europarlamentare Francesca Donato, che ha lasciato il partito lamentando un eccessivo allineamento alle posizioni del premier Mario Draghi sul punto. Donato "non so chi sia", taglia corto Zaia. "Ma mi domando se sarebbe diventata parlamentare se non si fosse candidata con la Lega".