Veneto, per le imprese un fondo anticrisi da 60 milioni

Veneto, per le imprese un fondo anticrisi da 60 milioni
di Italpress

VENEZIA (ITALPRESS) - Acquisito l'unanime parere favorevole della III Commissione Consiliare, la Giunta ha dato oggi il via libera definitivo alla delibera che istituisce il fondo di rotazione "Anticrisi attività produttive". Si tratta di un fondo da 60 milioni di euro per garantire la concessione di finanziamenti agevolati alle imprese colpite dalla crisi economica causata dall'emergenza epidemiologica da Covid-19. "Il fondo anticrisi fa parte del Piano Ora Veneto - sottolinea l'assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato, che ha proposto l'istituzione del fondo - è una delle tante iniziative di sostegno al sistema produttivo veneto già attuate dalla Regione, messe in campo appositamente per sostenere le imprese negli investimenti. Molti sono interventi di supporto finanziario, caratterizzati da procedure snelle e poca burocrazia, proprio per dare alle nostre imprese colpite della crisi postCovid-19 un sostegno rapido e adeguato alle esigenze sia di liquidità che di investimento". All'intervento è riservata una dotazione iniziale di 60 milioni di euro, con facoltà della Giunta regionale di rideterminare tale importo sulla base delle risorse che si renderanno disponibili sui singoli fondi e dei dati di monitoraggio operativo riguardanti il loro impiego. Il fondo sarà gestito dalla finanziaria regionale Veneto Sviluppo sino al 31 dicembre 2021, salvo la necessità di ulteriori proroghe. "Il funzionamento del fondo prevede che gli interventi regionali siano cofinanziati da interventi bancari di pari importo - conclude l'assessore Marcato - così da portare la potenzialità dei primi interventi del fondo fino a 120 milioni in termini di finanziamenti a medio termine a tasso agevolato in favore di Pmi venete per investimenti in immobilizzazioni tecniche e in circolante, compresi interventi di sostegno alla liquidità aziendale". I settori di intervento e le disposizioni attuative, con particolare riferimento alla modalità di gestione e ai requisiti di accesso relativi agli strumenti finanziari, saranno disponibili all'atto della pubblicazione del bando. (ITALPRESS). fil/com 02-Set-20 19:06