Sanità: Lanzarin "Prevenzione e sport tra priorità della nostra agenda"

Sanità: Lanzarin 'Prevenzione e sport tra priorità della nostra agenda'
di Italpress

VENEZIA (ITALPRESS) - Sono le immagini a raccontarci quanto sia importante il movimento, ma soprattutto quanto sia fondamentale farlo con consapevolezza. Le immagini sono quelle di un corto che la Regione Veneto ha presentato ieri sera alla 79. Mostra del Cinema di Venezia, nel padiglione regionale all'Hotel Excelsior. Si tratta de "Il secondo tempo di Julian Ross" realizzato grazie ad una comunità giovane, che ha regalato tempo, professionalità e passione al progetto. L'opera racconta la storia di Luca, giovane calciatore, costretto a rinunciare alla carriera agonistica e ai suoi sogni sportivi a causa di una patologia cardiaca. Il suo allenatore, Mister Fabio, cerca il modo migliore per fargli accettare questa difficile condizione e restituirgli il sorriso. Diventare consapevoli non è certo cosa semplice, richiede un percorso dedicato che ti porta lentamente comprendere rischi e benefici del tuo nuovo 'stato', perché la consapevolezza è il contrario di rassegnazione, incoscienza e disinformazione. Il movimento fisico è uno dei tasselli fondamentali dei corretti stili di vita. La Regione del Veneto da molti anni è impegnata nella promozione di stili di vita sani per contrastare la sedentarietà, promuovere il movimento, oltre a contrastare il consumo di tabacco, le errate abitudini alimentari, consumo rischioso e dannoso di alcol. Tutti fattori di rischio che determinano malattie cardiovascolari, tumori, malattie respiratorie croniche, diabete, problemi di salute mentale, disturbi muscolo scheletrici, principali cause di anni persi di vita e di disabilità. Un percorso che vede nella corretta Attività fisica un momento fondamentale in tutte le diverse fasi della vita. Alla presentazione del corto è seguito un momento di dibattito a cui hanno presenziato l'assessore Regionale alla Sanità del Veneto Manuela Lanzarin, il Direttore della Prevenzione, Sicurezza Alimentare, Veterinaria della Regione Veneto Francesca Russo, il dottor Patrizio Sarto, Direttore della Medicina dello Sport dell'Ulss 2 Marca Trevigiana e il cast del cortometraggio. "Questo cortometraggio ben si inserisce in quello che è il percorso promosso dalla Regione Veneto. Il movimento ci accompagna in ogni fase della nostra vita, non conosce barriere ed è inclusivo. Tra gli obiettivi di Salute la Regione ha previsto, nell'ambito della promozione dei corretti stili di vita, un percorso che preveda una attività Motoria adeguata alle diverse fasce d'età. Attraverso i Piani Regionali di Prevenzione in attuazione dei Piani Nazionali della Prevenzione, la Direzione Prevenzione, Sicurezza alimentare, Veterinaria porta avanti da oltre un decennio gli interventi di prevenzione e promozione della salute al fine di raggiungere, in collaborazione con le Aziende Ulss gli obiettivi previsti" sottolinea l'assessore regionale a Sanità e Politiche Sociali. "L'obiettivo è quello di coinvolgere la popolazione in ogni fase della vita, attuando percorsi personalizzati, ma anche sostenendo l'attività agonistica con controlli mirati affidati a professionisti. La nostra Regione, con una legge, ha dato vita alle Palestre della Salute, strutture che, oltre ad ospitare le normali attività di palestra, presentano appositi requisiti che le rendono idonee ad accogliere cittadini con patologie croniche nello svolgimento di programmi di esercizio fisico prescritti dal medico. Muoversi per sentirsi meglio, ma anche per guadagnare salute" conclude la Lanzarin.foto: ufficio stampa Regione Veneto (ITALPRESS). tvi/com 07-Set-22 12:55