**Quirinale: Andrea Pigato, la malattia come opportunità di crescita**

di Adnkronos

Roma, 27 nov. (Adnkronos) - Andrea Pigato, diciotto anni, residente a Romano D’Ezzellino, in provincia di Vicenza, ha scoperto all’età di otto anni una patologia metabolica e ha accettato da subito l’onerosa terapia che lo accompagnerà per tutta la vita. Nel tempo si è reso capace di gestire la malattia in autonomia, con caparbietà e coraggio. Ne è testimonianza il suo impegno come volontario presso l’Associazione giovani diabetici. Ottimo studente, appassionato di pratica sportiva, così importante nella cura della sua malattia, si è rivelato un talento nella giocoleria. Fin dalla scuola secondaria di primo grado ha svolto volontariamente diverse attività laboratoriali nelle scuole e nei centri estivi, anche insegnando arti circensi ai bambini e coinvolgendo ragazzi disabili. Forte di una determinazione assoluta e di una maturità che tutti gli riconoscono, nel 2020 è entrato nel Guinness World Record in qualità di “The most juggling catches with three basketbalss in one minute”. Andrea è la testimonianza di come una malattia, o una difficoltà, possano essere trasformate in una opportunità di crescita e in una occasione per affermare la propria personalità.