In Veneto 165 morti. Zaia: situazione pesante, servono misure

In Veneto 165 morti. Zaia: situazione pesante, servono misure
di Askanews

Venezia, 15 dic. (askanews) - "Situazione pesante" in Veneto per l'aumento dei contagi e morti da coronavirus: "I positivi al coronavirus in Veneto sono 196.790, +3320 nelle ultime 24 ore, il 6,30% su 52mila tamponi eseguiti. Il totale dei positivi attuali è di 92690, il totale dei ricoverati per covid è di 3324, +57: al 31 marzo ne avevamo 2068 ed era la punta più alta. Se guardiamo i dati, le terapie intensive sono invariate, 373 in linea con marzo. I decessi sono 4.992, +165 in 24 ore, i dimessi 8799. La situazione è pesante: 3324 ricoverati sono quasi 7 ospedali di provincia dedicati al covid", ha spiegato il presidente del Veneto, Luca Zaia."Siamo qui che preghiamo affinché arrivino presto i vaccini: secondo voi gli amministratori si candidano per contare morti? Ci ritroviamo con una risposta peggiorativa nelle case di riposo, è una situazione drammatica", ha detto ancora."Davanti a una situazione come questa" per Zaia "delle misure restrittive di fronte agli assembramenti ci vogliono: cerchiamo di evitare l'ordine sparso, quello che possiamo fare senza ristori è ben poco, vediamo che evoluzione avrà la partita a livello nazionale, alla volta di domani una decisione ci sarà"."E' in corso un'interlocuzione col Governo e le regioni italiane sul tema degli assembramenti - ha aggiunto il Governatore - c'è un dibattito nazionale. So che si è riunito Cts nazionale, sentiremo prof. Brusaferro. Ci saranno misure da prendere a livello nazionale, penso sia questione di ore, il tema degli assembramenti coinvolge tutte le città. So che la Germania farà un lockdown dal 16 dicembre al 10 gennaio e ci mette 11 mld di euro per i ristori. Le faremmo subito anche noi se andassimo a garantire i cittadini col 90% fatturato", ha concluso.