Coronavirus, Zaia “Veneto sotto controllo, non siamo un lazzaretto”

Coronavirus, Zaia “Veneto sotto controllo, non siamo un lazzaretto”
di Italpress

RIMINI (ITALPRESS) - "Se fai i tamponi trovi i contagi, in Venetola situazione è sotto controllo: ci sono 6 pazienti in terapiaintensiva e 118 persone ricoverate. Finiamola di far passare laregione come un lazzaretto". Così Luca Zaia, presidente dellaregione Veneto, nel corso del Meeting di Rimini. Zaia si è soffermato anche sul tema dell'autonomia, sottolineando che "è l'unica via d'uscita ed è un'assunzione di responsabilità. Sarà il nostro muro di Berlino e se a Roma non l'hanno capito, lo capiranno. Crediamo che il processo siano ormai inesorabile. Il modello centralista è fallimentare, non c'è efficienza e non si diminuiscono le catene decisionali". "Il coronavirus ha dimostrato che l'autonomia della sanità regionale ci ha permesso di essere performanti - ha sottolineato - Magari c'è qualche comunità che ha bisogno di aiuto, in quel caso è giusto che ci sia un intervento dello Stato. Ma non vengano a complicarci la vita da Roma".(ITALPRESS).