Coronavirus: Zaia "affrontare fase 2 con prudenza e lucidita'"

Coronavirus: Zaia 'affrontare fase 2 con prudenza e lucidita''
di Italpress

VENEZIA (ITALPRESS) - "Lunedì ci saranno circa un milione 200 mila lavoratori che riprendono. Resta il tema e il problema di tutti quelli che restano chiusi, negozi, bar, ristoranti, centri sportivi che non sono autorizzati. Dobbiamo affrontare questa fase con estrema prudenza e con lucidità. I veneti si sono dimostrati eccezionali". Lo ha detto il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nella consueta conferenza stampa sui numeri sul coronavirus. "Si è parlato del modello del Veneto in tutto il mondo - ha continuato - ed è motivo di orgoglio. Penso che sia fondamentale che si rispettino le regole. Non si tornerà velocissimamente come prima. È fondamentale anche comunicare correttamente ai cittadini il fatto che gli ospedali non potranno essere presi d'assalto come eravamo abituati". "Dico ai cittadini - ha aggiunto Zaia - di evitare assembramenti. Passeremo alle prenotazioni, anche per esempio per i prelievi del sangue. L'ospedale non è il luogo più indicato per pensare di essere in sicurezza rispetto al virus. Nonostante tutte le precauzioni, invito i cittadini di tentare tutte le strade alternative prima di rivolgersi all'ospedale. Abbiamo una rete di medicina generale che ci aiuta a scremare. La guardia non va abbassata, il virus c'è". (ITALPRESS). ymu/tvi/red 30-Apr-20 16:38