Tiscali.it
SEGUICI

Ancora maltempo in Veneto, allerta fino a domani: le zone più a rischio

di Agenzia DIRE   
Ancora maltempo in Veneto, allerta fino a domani: le zone più a rischio

VENEZIA - La Protezione civile del Veneto ha emesso un nuovo avviso di criticità idrogeologica e idraulica, valido dalle 14 di oggi alle 14 di domani. Nel pomeriggio di oggi, infatti, è prevista una crescente instabilità con rovesci e temporali sparsi, localmente anche forti tra Prealpi e pianura (forti rovesci, locali grandinate), in attenuazione e diradamento nella serata-notte. Nell’avviso di criticità viene confermata l’allerta idrogeologica per temporali gialla (stato di attenzione valido fino alle 6 di domani 24 maggio, da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme-allarme a seconda dell’intensità dei fenomeni) in tutti i bacini del Veneto eccetto il bacino dell’Alto Piave bellunese.

I livelli di allerta idraulica e idrogeologica sono scesi in tutti i bacini colpiti dalle perturbazioni degli ultimi giorni.Per quanto riguarda il rischio idraulico scende a stato di attenzione (giallo) il livello di criticità atteso nei bacini dell’Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Adige-Garda e Monti Lessini e Po,Fissero-Tartaro-CanalBianco e Basso Adige. Nella zona del Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna permane uno stato di “attenzione” per rischio idraulico limitatamente al fiume Sile nella zona di Roncade. Nella zona Po, Fissero-Tartaro-CanalBianco e Basso Adige permane lo stato di “preallarme” limitatamente all’asta del fiume Po nella zona del delta. Per quanto concerne il rischio idrogeologico resta lo stato di attenzione nei bacini del Basso Brenta-Bacchiglione e Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone.Nel bacino Po, Fissero-Tartaro-CanalBianco e Basso Adige la criticità idraulica è da intendersi “Arancione” (preallarme) per il tratto terminale e deltizio del fiume Po. Nel bacino del Basso Brenta-Bacchiglione la criticità idraulica è riferita al sistema Fratta-Gorzone dove i livelli rimangono sostenuti anche per gli apporti dei sistemi di sollevamento della rete consortile. In particolare, alla sezione del Fratta a Valli Mocenighe i livelli sono prossimi alla terza soglia.

di Agenzia DIRE   
I più recenti
Posata la prima pietra dell'Ospedale e della Casa di Comunità di Asiago
Posata la prima pietra dell'Ospedale e della Casa di Comunità di Asiago
Prima giornata di grande caldo in Veneto, massime di 33 gradi
Prima giornata di grande caldo in Veneto, massime di 33 gradi
Autonomia, Zaia Non voglio neanche pensare che possa saltare il banco
Autonomia, Zaia Non voglio neanche pensare che possa saltare il banco
Zaia Giudizio FitchRatings conferma alta affidabilità del Veneto
Zaia Giudizio FitchRatings conferma alta affidabilità del Veneto
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...