Minacce testimoni,indagati fratelli Rodà

Minacce testimoni,indagati fratelli Rodà
di ANSA

(ANSA) - AOSTA, 21 GEN - Minacce e spinte ai testimoni dell'accusa il giorno dell'udienza contro loro fratello: Guido Rodà, di 55 anni, ed Enrico Rodà (53) sono stati sottoposti dal gip di Aosta all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e all'obbligo di dimora nei rispettivi comuni di residenza. Il pm Luca Ceccanti procede nei loro confronti per intralcio alla giustizia. Il 31 ottobre scorso si era svolto l'incidente probatorio nell'ambito dell'inchiesta per estorsione continuata a carico di loro fratello, Valentino Rodà, cinquantunenne di Saint-Marcel. Quel giorno, in base alle indagini della procura, Guido ed Enrico si erano presentati con fare intimidatorio nella zona antistante l'aula del tribunale, sottoponendo i tre testimoni a sguardi minacciosi e spintonandone uno. Il tutto prima dell'inizio dell'udienza, costringendo all'intervento gli uomini del servizio di vigilanza di palazzo di giustizia e poi la sezione di polizia giudiziaria e il Nucleo di polizia economica finanziaria della guardia di finanza di Aosta.