Turismo: resort lusso in antico castello e campi da golf in Umbria aprirà nel 2023

Turismo: resort lusso in antico castello e campi da golf in Umbria aprirà nel 2023
di Adnkronos

Roma, 16 mag. (Adnkronos) - Un castello del XII secolo e una tenuta trasformati in un esclusivo resort internazionale del XXI secolo con un hotel di lusso e uno dei migliori campi da golf italiani, nonché un numero limitato di residenze sontuose. E' il progetto Six Senses Antognolla Resort and Residences, che sorgerà nel cuore dell'Umbria in una location molto suggestiva. Un progetto immobiliare distintivo, che comprende il suggestivo Castello di Antognolla del XII secolo, l'Antico Borgo e la tenuta che saranno ristrutturati con un particolare focus sulla sostenibilità. L'operazione è partita, l’Antognolla Resort and Residences ha dato il via ai lavori di costruzione presentando la prima mock-up room (che offre un'anteprima di ciò che gli ospiti potranno trovare nel futuro resort) ed un mese fa ha avviato una partnership con Sacaim, general contractor controllato da Rizzani de Eccher specializzato in restauro conservativo. Una tappa importante, che porta il resort un passo più vicino alla sua prossima apertura prevista per il 2023. La costruzione del resort è importante sotto il profilo turistico. Il progetto aprirà a un nuovo segmento di mercato dedicato al turismo di lusso umbro, che porterà nuovo afflusso nella regione, creerà una domanda per l'aeroporto e altre infrastrutture. Il progetto che attirerà turisti benestanti si tradurrà in un aumento della spesa secondaria come contributo all'economia locale. Il progetto mira a sviluppare il turismo golfistico nella regione e colloca l'Umbria come destinazione ideale per il golf, di particolare rilevanza alla luce della Ryder Cup nel 2023. Ma non solo rilancio turistico. L’Antognolla Resort and Residences rappresenta anche un volano per l'occupazione in Umbria contribuendo a sostenere l'industria locale poiché sia i materiali da costruzione sia la manodopera proverranno principalmente dalla zona. Le prime stime parlano della creazione di più di 300 posti di lavoro diretti, oltre ad ulteriori 600 indiretti rivolti principalmente alla popolazione locale, e di benefici all'economia reale. Il complesso comprenderà 71 camere e 79 residenze sontuose, un'offerta diversificata di benessere e cultura, un campo da golf a 18 buche, una scuola di cucina, una fattoria biologica e molto altro ancora. L'architettura storica originale sarà preservata come elemento chiave dello sviluppo, mentre la nuova costruzione rifletterà la storia, lo stile e la bellezza di questo luogo eccezionale. "Insieme a Sacaim, che ha lavorato su alcuni degli edifici storici più prestigiosi in Italia, e al gestore del resort Six Senses, ci impegniamo a eseguire tutti i lavori di costruzione nel modo più responsabile possibile con un approccio attento alla sostenibilità, riutilizzando gli scarti edilizi e preservando l'ambiente circostante al Castello e la tenuta" sostiene Jim Ryan, direttore del Progetto Antognolla.