Tragico incidente stradale in Umbria: un’auto si schianta, muoiono quattro ragazzi

Tragico incidente stradale in Umbria: un’auto si schianta, muoiono quattro ragazzi
di Agenzia DIRE

ROMA - Tragedia nella serata di venerdì sulla strada provinciale dell'Alta Umbria. All'altezza di San Giustino (Perugia), precisamente in località Altomare, quattro ragazzi a bordo di un'automobile sono morti in un incidente stradale mentre si recavano a una festa.Alla guida c'era Natasha Baldacci, 22 anni, coetanea di Nico Dolfi e Gabriele Marghi. Con loro, sulla Fiat Punto che è andata a schiantarsi contro un muro di contenimento di un cavalcavia, c'era anche la 17enne Luana Ballini. Quest'ultima era di Monte Santa Maria Tiberina, mentre i tre ragazzi più grandi di Città di Castello. Per nessuno c'è stato scampo.I carabinieri che indagano per ricostruire le cause dell'incidente mortale ipotizzano che l'automobile abbia sbandato a causa dell'asfalto bagnato per la pioggia. Si considera anche l'ipotesi dell'alta velocità per la carambola che ha coinvolto la Punto alla fine di un rettilineo: l'auto ha prima avuto un urto laterale e poi uno frontale. A lanciare l'allarme sono stati gli automobilisti di passaggio sull'Alta provinciale, ma i soccorsi non hanno potuto fare altro che constatare la morte dei quattro ragazzi.IL CORDOGLIO DEL SINDACO DI ACI CASTELLOIl sindaco di Aci Castello, Luca Secondi, che in mattinata ha incontrato le famiglie dei ragazzi morti nell'incidente, esprime il suo cordoglio per la morte dei tre 22enni residenti nel Comune: "Oggi è il momento del dolore e del silenzio, ci stringiamo con grande affetto e rispetto alle famiglie colpite da questa terribile tragedia, alle quali a nome di tutta la comunità tifernate esprimiamo con un abbraccio la nostra sincera vicinanza e il nostro profondo cordoglio". In segno di lutto, il Comune ha deciso di annullare tutti gli eventi organizzati per oggi.LA SINDACA DI MONTE SANTA MARIA TIBERINA: "RISVEGLIO DOLOROSO"Anche Letizia Michelini, sindaca di Monte Santa Maria Tiberina, dove viveva la 17enne rimasta vittima dell'incidente di ieri sera, ha espresso "vicinanza e un sentito cordoglio a nome dell'amministrazione comunale a tutte le famiglie coinvolte, agli amici e a tutte le persone che volevano bene ai quattro ragazzi che questa notte, in maniera violenta e prematura, sono stati strappati alla vita. Un doloroso risveglio per la nostra Comunità che si stringe intorno alla famiglia, in questo momento straziante e indescrivibile, che ci porteremo per sempre nel cuore".