Torna a Gubbio la marcia per lo sviluppo sostenibile

di Adnkronos

Roma, 4 lug. - (AdnKronos) - Ritorna a Gubbio, il 13 e 14 luglio, l’appuntamento con la Marcia per lo sviluppo sostenibile, il weekend di solidarietà promosso dal Centro Studi Nutrizione Umana e sostenuto dall’Adi (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica) centrato sui 17 obiettivi di sviluppo sostenibile proposti dalle Nazioni Unite (Agenda 2030). La marcia organizzata, con il patrocinio del Comune di Gubbio e la partecipazione della Usl Umbria 1 nasce dall’idea di compiere idealmente il percorso che l’umanità dovrebbe fare per raggiungere entro il 2030 gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, con particolare attenzione per quelli legati alla nutrizione: “fame zero”, “salute e benessere per tutti”, “disponibilità di acqua”. Obiettivi che l’Adi persegue attraverso il sostegno di iniziative di solidarietà, come il progetto 'Famiglie con mucche in comodato d’uso' della onlus 'In Missione con noi', attivo dal 2003 in Etiopia che prevede l’affido di bovini a famiglie bisognose per produrre latte, allevare vitelli e lavorare i campi; e quello più recente di prevenzione dei disturbi da carenza iodica sempre in Etiopia. Anche quest’anno ci sarà un momento dedicato al premio 'Lupo ammansito', un riconoscimento voluto dagli organizzatori della marcia per le associazioni e le realtà del non profit che lavorano per combattere ogni giorno disuguaglianze sociali ed economiche. A ricevere il premio saranno l’associazione 'L’Olivo e la Ginestra' che da oltre 20 anni realizza iniziative per superare la sedentarietà, rivolte sia a soggetti sani che affetti da diabete, alla fondazione 'Archeologia arborea' per la sua attività a tutela della biodiversità; verrà poi svelata come 'sorpresa' una interessante iniziativa sulla parità di genere (quinto obiettivo sostenibile). Il premio consiste in una ceramica realizzata da un artista locale in cui è raffigurato l’incontro di San Francesco con il lupo, immortalati in un atteggiamento di mansuetudine, al fine di evocare la speranza di ammansire tutti i 'lupi' dei soprusi, delle prepotenze e delle disuguaglianze che attanagliano il mondo. Il programma della marcia prevede sabato 13 luglio alle ore 18:00 una passeggiata nel Centro Storico di Gubbio con visita alle botteghe artigiane, per osservare le lavorazioni della ceramica, del cuoio stampato, del ferro battuto e della tessitura, tutti esempi di antichi mestieri espressione dell’ottavo obiettivo dell’agenda Agenda Onu 2030 'Lavoro dignitoso e crescita economica'. Il secondo giorno, domenica 14 luglio alle ore 8:30 dopo la consegna dei premi e l’accensione della 'Fiamma del benessere' benedetta da Papa Francesco, si darà avvio alla marcia, che si snoderà lungo il percorso dell’acquedotto Medioevale della Città per concludersi con l’esibizione degli Sbandieratori di Gubbio.