Vescovo, con i social realtà è slogan

Vescovo, con i social realtà è slogan
di ANSA

(ANSA) - BOLZANO, 24 GEN - Il vescovo di Bolzano Ivo Muser nella giornata del patrono dei giornalisti San Francesco di Sales, tradizionalmente dedicata all'incontro con i giornalisti, ha sottolineato i "rischi dei social network che spesso diventano unica fonte di informazione, con il rischio di ridurre la realtà a slogna, deformandola". Muser ha invitato i giornalisti a non accontentarsi mai di ciò che appare come verità e di proseguire nell'impegno per selezionare le notizie rispetto ai valori. "Il giornalismo di qualità - ha osservato il vescovo - ha un altro approccio alle cose ed ai fatti: va in profondità". Il vescovo ha poi rivolto il suo invito alla futura giunta provinciale, a mettere in primo piano le questioni sociali. "Non abbiamo bisogno di una socità perfetta, ma di una società umana" e per fare questo è importante anche il linguaggio, ha detto Muser, "che è centrale, mai neutrale e se non è adeguato e diviene rozzo, superficiale e aggressivo, non è più adegutata nemmeno la direzione intrapresa", ha concluso.