Liquigas: accordo con Comano Terme per realizzare rete canalizzata a Gnl

di Adnkronos

Roma, 4 apr. - (AdnKronos) - Realizzare una rete canalizzata a Gnl, che consentirà agli abitanti e alle strutture presenti nel territorio interessato, di accedere a una fonte energetica sostenibile e amica dell’ambiente. E' quanto prevede l'accordo siglato da Liquigas, società attiva nella distribuzione di Gpl e Gnl, e il Comune di Comano Terme (Trento). La firma segue l’aggiudicazione, da parte di Liquigas, del bando di gara per la realizzazione e gestione di una rete alimentata a gas naturale a Ponte Arche e Cares nel Comune di Comano Terme avvenuta lo scorso gennaio. Il progetto prevede un investimento da parte di Liquigas di oltre 2 milioni di euro e porterà alla realizzazione di un impianto di stoccaggio di Gnl e di una rete di 8 km che a regime potrà raggiungere circa oltre 750 utenze. La nuova rete a Gnl, oltre a garantire un approvvigionamento energetico sicuro ed efficiente, porterà vantaggi in termini ambientali e di qualità dell’aria a Comano Terme, favorendo lo switch da fonti inquinanti come il gasolio. Si stima che il passaggio al Gnl consentirà di risparmiare emissioni di CO2 pari al potenziale di assorbimento di 41.000 alberi in un anno, inoltre permetterà di evitare l’immissione in atmosfera di Pm10 pari a 545 auto che percorrono 10.000 km. “Quella di Comano Terme rappresenta la prima rete a GNL in Italia aggiudicata attraverso una gara pubblica tramite un modello di project financing. Da sempre Liquigas, attraverso soluzioni energetiche sostenibili, investe nelle aree non raggiunte dalla rete di metano per sostenerne lo sviluppo sociale ed economico, consentendo la valorizzazione dei territori e favorendo lo sviluppo di un turismo sostenibile", sottolinea Andrea Arzà, amministratore Delegato di Liquigas.