Tiscali.it
SEGUICI

In Toscana nasce osservatorio regionale sugli infortuni sul lavoro

di Italpress   
In Toscana nasce osservatorio regionale sugli infortuni sul lavoro

FIRENZE (ITALPRESS) - Studiare i dati, per prevenire. E' questo lo scopo dell'osservatorio che la giunta regionale, su proposta dell'assessore al diritto alla salute Simone Bezzini, ha deciso di istituire per rendere ancor più fruibili i dati elaborati dal Cerimp, il Centro di riferimento regionale per l'analisi dei flussi informativi sugli infortuni e le malattie professionali nato nel 2005 e recentemente rafforzato nelle funzioni. Un polo di raccordo, a cui la Regione affida un ruolo strategico. Il via libera al progetto è stato dato nel corso dell'ultima riunione di giunta. "Mettere in campo nuove azioni per ridurre gli incidenti sul lavoro è uno degli obiettivi che ci siamo posti all'inizio di questa legislatura" dichiara il presidente della Toscana, Eugenio Giani.

"La sicurezza sul lavoro - commenta l'assessore al diritto alla salute Bezzini - è da sempre una nostra priorità politica, sociale e culturale. Con l'osservatorio online il sistema di tutela della sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori conoscerà un'evoluzione importante". "Questo strumento - spiegano presidente ed assessore - permetterà infatti di accrescere la cultura della sicurezza mettendo a disposizione, in modo trasparente, dati e informazioni sugli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Diventerà inoltre un punto di riferimento per tutti i soggetti coinvolti nei processi di prevenzione nei luoghi di lavoro e sarà utile ad perfezionare gli interventi in questo ambito". L'osservatorio nei fatti consiste in un sistema informativo regionale per la prevenzione dei danni da lavoro utilizzabile on line e consultabile anche per elaborazioni personalizzate, a beneficio di chi a vario titolo si occupa del tema, tramite il quale sarà possibile acquisire informazioni corrette e semestralmente aggiornate relativamente a infortuni sul lavoro e malattie professionali sul territorio regionale. L'osservatorio sarà finanziato in due anni con i residui dei proventi delle sanzioni comminate dalle Asl, nel caso di violazioni in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro.foto: Agenzia Fotogramma(ITALPRESS). tvi/com 20-Ott-23 14:55 .

di Italpress   

I più recenti

In Italia 608mila Airbnb, 35% in Toscana Sicilia Lombardia
In Italia 608mila Airbnb, 35% in Toscana Sicilia Lombardia
In fuga con figlia di quattro anni, fermata in Toscana
In fuga con figlia di quattro anni, fermata in Toscana
Maltempo in Toscana, fiumi in calo e piena Arno senza criticità
Maltempo in Toscana, fiumi in calo e piena Arno senza criticità
Maltempo in Toscana, alcune frane e allagamenti
Maltempo in Toscana, alcune frane e allagamenti

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...