Gas: patto Iren-First State, in vigore con closing azioni Olt detenute da Uniper (2)

di Adnkronos

(AdnKronos) - First State Investments è la divisione internazionale di Colonial First State Global Asset Management un esperto gestore patrimoniale globale con oltre 127 miliardi di euro gestiti al 31 dicembre 2018 per conto di investitori di tutto il mondo. First State è un gestore leader nel settore degli investimenti infrastrutturali con oltre 8 miliardi di euro di capitale in gestione che dal 1994 investe attivamente in infrastrutture di lunga durata. La transazione viene effettuata per conto First State’s European Diversified Infrastructure Fund II (EDIF II), un fondo domiciliato in Europa e denominato in euro con una strategia d'investimento a lungo termine, che investe capitali per conto di una base di investitori costituita prevalentemente da Fondi pensione europei e Assicurazioni del ramo vita. Iren, sottolineano congiuntamente il presidente di Iren Paolo Peveraro e l’ad Massimiliano Bianco, "valuterà nell’ambito degli accordi raggiunti con Uniper e con il nuovo Partner, tutte le opzioni strategiche per valorizzare la propria partecipazione in Olt, considerata non più strategica nell’ambito del portafoglio di attività del gruppo, continuando al contempo a sostenere lo sviluppo della società. Infatti, a questo proposito, OLT ha presentato agli enti competenti la richiesta di autorizzazione ad erogare servizi di Small Scale Lng al fine di avviare l’erogazione di servizi aggiuntivi a quelli di rigassificazione". L’impianto Frsu Toscana gestito da Olt, aggiungono, "è entrato in esercizio a dicembre 2013, rappresenta un caso di eccellenza sul fronte della sicurezza e del rispetto dell’ambiente, così come riconosciuto dalle istituzioni nazionali pubbliche di riferimento". Olt, rilevano, "ha infatti ottenuto nel 2018 la certificazione Emas. Dopo i primi anni di start up, grazie alla stabilità regolatoria raggiunta che ne incentiva il pieno utilizzo, l’impianto è entrato pienamente a regime sotto l’aspetto commerciale nell’anno termico 2018/2019 dove l’intera capacità di rigassificazione è stata allocata a favore di terzi, caso unico per impianti di questo tipo, con rilevanti benefici per il sistema Paese, soprattutto in termini di diversificazione e sicurezza degli approvvigionamenti gas".