Streaming illegale ai danni di Netflix, Now Tv e Dazn, truffa scoperta a Catania

Streaming illegale ai danni di Netflix, Now Tv e Dazn, truffa scoperta a Catania
di Agenzia DIRE

PALERMO - Eventi sportivi a pagamento che però venivano seguiti con una spesa più bassa grazie a un sito di streaming illegale. A farne le spese erano le piattaforme più note come Netflix, Now Tv e Dazn. A scoprire la truffa è stata la polizia postale di Catania, che insieme con la Procura etnea e il Centro operativo di sicurezza cibernetica hanno scoperto e sequestrato il sito 'socceron.name'.EVENTI SPORTIVI LIVE ILLEGALMENTEL'indagine ha portato gli esperti telematici della polizia a perquisire le abitazioni di due indagati, di 35 e 44 anni, a Frosinone e Napoli. Gli agenti hanno effettuato delle perquisizioni anche a Catania. I due gestivano il sito che era diventato uno degli spazi virtuali più conosciuti e che trasmetteva in live streaming tutti gli eventi sportivi ad accesso condizionato.MAXI MULTAIl sito, attraverso un apposito canale Telegram che è stato sequestrato, vendeva anche abbonamenti Iptv (Internet protocol television) alle più note piattaforme come Netflix, NowTv e Dazn, ricevendone i proventi tramite false donazioni Paypal per eluderne il tracciamento. Sequestrati anche diversi dispositivi elettronici, numerosi account mail, i pannelli reseller di Iptv, diverse carte di credito e 5mila euro su un conto Paypal riconducibile agli autori. Per gli amministratori del sito è scatatta una multa da 54mila euro.