Sicily by Car, business combination con la Spac Indstars 4

Sicily by Car, business combination con la Spac Indstars 4
di Italpress

PALERMO (ITALPRESS) - Si è svolta oggi a Milano la presentazione alla comunità finanziaria della business combination fra Sicily by Car, leader nel settore dell'autonoleggio leisure a breve termine e Indstars 4, la Spac promossa da Giovanni Cavallini, Attilio Arietti, Davide Milano ed Enrico Arietti che nel luglio 2021 ha raccolto 138 milioni di euro da investitori italiani ed esteri. È intervenuto Tommaso Dragotto, fondatore, presidente e amministratore delegato di Sicily by Car, che ha illustrato le principali tappe della storia del Gruppo, dalla fondazione nel 1963 allo sviluppo sul territorio nazionale ed europeo, al sempre maggiore impegno sulle tematiche ESG. Sicily by Car è oggi un brand di eccellenza in grado di competere con i principali player globali grazie alla qualità del servizio, al dimensionamento della flotta e alla presenza geografica. Vanta una rete in Italia di 56 uffici di noleggio, con un presidio costante negli aeroporti nazionali e internazionali e una presenza capillare nelle città a maggiore vocazione turistica. Si annoverano 9 hub logistici, 10 bisarche specializzate attive di proprietà e 7 partner logistici per i periodi di picco. La Società è presente in Albania, Malta, Francia, Austria; prossime aperture sono già programmate in Polonia e Montenegro in forza di accordi con partner strategici. La realtà operativa conta oltre 500 collaboratori in tutta Italia - tra dipendenti, agenti mandatari ed affiliati - che hanno realizzato nel 2022 oltre 550.000 noleggi. Il parco vetture si compone di una flotta di circa 12.600 veicoli, tra city car, berline, suv, sport e premium, minivan e furgoni: modelli di ultima generazione, con una preferenza per vetture low emission, disponibili per il noleggio a breve termine. Per garantire una gestione efficace ed efficiente del flusso di prenotazioni, SbC ha sviluppato una piattaforma in house, che convoglia tutte le informazioni commerciali e del parco auto, adeguando le diverse tariffe in tempo reale, sulla base della località, la tipologia di mezzi, la disponibilità e il periodo.

SbC ha stretto nel corso degli anni accordi di partnership B2B con i più grandi broker internazionali in grado di garantire una copertura a livello mondiale del servizio car rental, raggiungendo una posizione di leadership nel mercato: da Booking.com a AutoEurope, Expedia, Cartrawler, Zuzuche/Qeeq, Carmore Korea, Rentcars Brasil, FTI Touristik, Ofran. Nel 2022 il Valore della Produzione è pari a 160,9 milioni di euro, in crescita del 93% rispetto a 83,5 milioni di euro nel 2021. L'Ebitda è pari a 68,6 milioni di euro (EBITDA margin pari al 43%), in incremento del 194% rispetto a 22,7 milioni di euro nel 2021. L'EBIT è pari a 57,7 milioni di euro (EBIT margin pari al 36%), in incremento del 215% rispetto a 18,3 milioni di euro nel 2021. L'Utile Netto è pari a 39,9 milioni di euro (25% sul Valore della Produzione), +219% rispetto a 12,5 milioni di euro nel 2021. La Posizione Finanziaria Netta si attesta a 10,4 milioni di euro, rispetto a 3,8 milioni di euro nel 2021. Il Gruppo ha sviluppato una crescente attenzione alle tematiche ambientali, che hanno determinato: la graduale conversione della flotta con veicoli green (oggi circa il 40% dell'intera flotta e il 64% del recente inflottato sono low emission); la totale autonomia energetica del fabbisogno dell'headquarter grazie a fonti rinnovabili attraverso l'istallazione di un impianto fotovoltaico capace di generare 187 KW. Sia nel 2022 che nel 2023 la Società ha finanziato le proprie politiche di inflottamento di auto tramite finanziamenti bancari ESG finalizzati all'acquisto di vetture ibride ed elettriche con bassa emissione di CO2, con garanzia FEI e SACE Green, destinate alla realizzazione di progetti di mitigazione e prevenzione dei cambiamenti climatici, riduzione delle attività inquinanti, protezione delle risorse idriche e marine, protezione e ripristino delle biodiversità e degli ecosistemi, mobilità sostenibile, circular economy, in linea con i criteri di valutazione e la tassonomia definiti dall'Unione Europea. La Società adotta, già dal 2011, il Modello 231 e il Codice Etico e si impegna a valorizzare la parità di genere all'interno dell'organizzazione: si evidenzia un 35% circa di presenza femminile all'interno dell'organico, distribuito su tutti i livelli della catena manageriale. Alla visione green dell'azienda si affianca un importante impegno di responsabilità sociale e una sempre maggiore attenzione al territorio. La Fondazione Tommaso Dragotto persegue iniziative di utilità sociale, divulgando cultura ed etica d'impresa nell'ideale prosecuzione dei valori perseguiti dal fondatore. La passione per i temi sociali e l'amore per il territorio si sono tradotti in numerose iniziative volte alla promozione e valorizzazione dell'identità siciliana. Nel 2018 nasce il pionieristico progetto "Donna Sicilia", il primo Ecotour d'Europa in grado di garantire la percorrenza di un'intera regione a zero emissioni grazie al posizionamento delle colonnine di ricarica elettrica, di cui Sicily by Car si è fatta interamente carico, nelle dimore storiche e nelle antiche masserie più belle dell'isola. Attilio Arietti, vice presidente esecutivo di INDSTARS 4, ha illustrato i punti chiave che costituiscono l'investment opportunity e che hanno portato alla scelta di Sicily by Car come target della SPAC: i Turismo rappresenta uno dei principali settori trainanti dell'economia italiana (ca. il 13% del PIL), è caratterizzato da una forte crescita ultraventennale e a livello globale è previsto in crescita a un CAGR 2022-2032 pari a +5,8% (superiore al CAGR dell'economia globale che si attesta a +2,7% secondo ilWorld Travel &Tourism Council); il Turismo è il driver principale della crescita dell'autonoleggio: l'arrivo di turisti in Italia presenta una correlazione molto significativa con i giorni di noleggio a breve termine, prospettando quindi un'importante crescita futura per tutto il comparto. Sicily by Car si contraddistingue rispetto ai concorrenti per tasso di crescita dei ricavi da noleggio (CAGR 2019-2022 pari a +13,8%, rispetto al +2,5% del mercato), redditività sia in termini di EBITDA che di Utile Netto significativamente superiori, solidità patrimoniale e management team esperto ed efficiente; a valutazione è a sconto rispetto ai peers quotati con un multiplo EV/EBITDA è pari a 4,5x. I Gruppo SbC ha un ambizioso piano di crescita in Italia ed Europa, pragmatico e sostenibile finanziariamente.- foto ufficio stampa Sicily by car - (ITALPRESS). col3/com 07-Giu-23 18:23 .