Nuova allerta meteo al Sud, in Sicilia chiudono le scuole

Nuova allerta meteo al Sud, in Sicilia chiudono le scuole
di Agenzia DIRE

PALERMO - Un'area di bassa pressione posizionato sulle Baleari, progredirà rapidamente verso il canale di Sardegna e lo stretto di Sicilia, portando condizioni di spiccata instabilità, a partire dalla sera di oggi, sulle due isole maggiori, e in successiva estensione, fra la serata di domani e la giornata di dopodomani, verso le aree ioniche della penisola. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le regioni coinvolte - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it). Dalle prime ore di domani, martedì 29 novembre, si prevedono precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, attività elettrica e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, 29 novembre, allerta arancione in Sicilia e allerta gialla su settori della Calabria.IN SICILIA CHIUDONO LE SCUOLEL'allerta meteo arancione diramata dalla Protezione civile per la giornata di domani in Sicilia ha messo in allarme diversi sindaci dell'Isola, che hanno deciso di chiudere le scuole, così come i giardini pubblici e i cimiteri. Tre capoluoghi di provincia hanno deciso che i banchi domani resteranno vuoti: si tratta di Agrigento, Ragusa e Siracusa. I rispettivi sindaci - Francesco Miccichè, Peppe Cassì e Francesco Italia - non vogliono correre rischi. Cassì si rivolge ai propri concittadini predicando prudenza negli spostamenti. Niente scuola anche nel resto della provincia siracusana.Analoga decisione anche a Sant'Alessio Siculo, nel Messinese ,e a Licata, in provincia di Agrigento. In provincia di Agrigento il Libero consorzio comunale (ex Provincia) ha deciso di riattivare la sala operativa della protezione civile e il numero per segnalare eventuali problemi legati al maltempo: il 333 6141869. L'amministrazione comunale di Catania, invece, ha deciso di mantenere aperte le scuole, raccomandando però ai catanesi di mantenere prudenza negli spostamenti a piedi e con l’automobile, di evitare i sottopassi stradali. Ad Acireale e Bronte, nella provincia etnea, domani i ragazzi non andranno tra i banchi.