Tiscali.it
SEGUICI

Individuati autori vandalismo Scala dei Turchi, due denunciati

di Italpress   
Individuati autori vandalismo Scala dei Turchi, due denunciati

PALERMO (ITALPRESS) - Dopo un'indagine durata pochi giorni, sono stati individuati i responsabili del grave atto di vandalismo perpetrato nei confronti della Scala dei Turchi. Si tratta di due uomini adulti originari di Favara e per loro è scattata la denuncia per danneggiamento di un bene con l'aggravante del valore paesaggistico. La meravigliosa scogliera bianca di Realmonte, in provincia di Agrigento, nella notte di venerdì scorso era stata ricoperta di polvere di ossido di ferro, che la aveva imbrattata di colore rosso. I carabinieri della compagnia di Agrigento, con il coordinamento del procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio e il sostituto Chiara Bisso, grazie alle immagini di sistemi di videosorveglianza e a perquisizioni nei territori limitrofi, sono riusciti a risalire a un furgone Ford Transit.

Dal mezzo, ai piedi della Scala dei Turchi, erano fuoriusciti due uomini trascinando dei sacchi al cui interno vi era la polvere di ossido di ferro gettata sulla costiera. Del furgone è stata acquisita la targa e successivamente si è arrivati a un uomo di Favara già noto per reati analoghi. In seguito all'ispezione del mezzo, sono state rinvenute tracce di ossido di ferro. Nei suoi confronti sono state recuperate ulteriori prove a sostegno dell'impianto accusatorio. "L'Arma dei Carabinieri è intervenuta nell'immediatezza per individuare subito gli autori di questo crimine ad opera di scellerati che ha deturpato uno dei beni paesaggistici più importanti della Sicilia - ha spiegato il colonnello Vittorio Stingo - L'Arma non molla il territorio a difesa dei nostri cittadini e delle bellezze naturali". La Scala dei Turchi era stata ripulita dopo poche ore grazie all'intervento di alcuni giovani volontari. Il clamore mediatico potrebbe adesso spingere le autorità locali a trovare una soluzione per rendere nuovamente fruibile l'area, il cui accesso è interdetto ormai da tempo a causa del pericolo di frane. (ITALPRESS). bil/pc/red 12-Gen-22 11:54 .

di Italpress   
I più recenti
Uccise cane Aron a Palermo, non potrà più possedere animali
Uccise cane Aron a Palermo, non potrà più possedere animali
Donazione Unicredit alla Lilt di Trapani per l'acquisto di un dragon boat
Donazione Unicredit alla Lilt di Trapani per l'acquisto di un dragon boat
Tre città siciliane nel piano straordinario di Conai per 7 comuni del centro-sud
Tre città siciliane nel piano straordinario di Conai per 7 comuni del centro-sud
Vecchio Potenziare infrastrutture e rilanciare decontribuzione Sud
Vecchio Potenziare infrastrutture e rilanciare decontribuzione Sud
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...