Il sindaco di Pozzallo: “Gli sbarchi di migranti raddoppiano senza le navi delle ong”

Il sindaco di Pozzallo: “Gli sbarchi di migranti raddoppiano senza le navi delle ong”
di Agenzia DIRE

PALERMO - Nuovo sbarco di migranti a Pozzallo, nel Ragusano. Guardia costiera e Guardia di finanza hanno soccorso una imbarcazione a 28 miglia dalla costa con a bordo circa 500 migranti: 79 di questi sono stati trasbordati e trasportati a Pozzallo, mentre altri sono stati destinati ad altre località. Si tratta di egiziani, pakistani, siriani e bengalesi, oltre che di un eritreo. Le operazioni di sbarco a Pozzallo si sono concluse all'alba.IL SINDACO: "SENZA NAVI ONG GLI SBARCHI RADDOPPIANO"Dal primo novembre a oggi "gli sbarchi sono stati 12 e il numero dei migranti giunti è stato di 1.179. Nello stesso periodo dello scorso anno gli sbarchi erano stati 5 e il numero dei migranti sbarcati era stato di 561". A dare i numeri del fenomeno immigrazione che riguarda Pozzallo è il sindaco della cittadina ragusana, Roberto Ammatuna, che aggiunge: "È evidente che l'assenza delle navi ong non solo non ha prodotto una diminuzione degli sbarchi ma addirittura, così come si evince dai numeri, sono addirittura raddoppiati se confrontati con lo stesso periodo dello scorso anno. Questa è l'ennesima dimostrazione che le motivazioni dell'aumento degli sbarchi non sono dovute alla presenza delle navi ong che svolgono una funzione umanitaria importantissima, ma sono da ricercare nelle mutate condizioni dello scenario internazionale". Secondo Ammatuna "è compito del governo italiano e soprattutto dell'Europa cercare insieme delle soluzioni"