Tiscali.it
SEGUICI

Il siciliano Marcello Viola resta Procuratore di Milano, rigettato ricorso

di Italpress   
Il siciliano Marcello Viola resta Procuratore di Milano, rigettato ricorso

MILANO (ITALPRESS) - Il magistrato Marcello Viola resta Procuratore di Milano. Il Consiglio di Stato ha rigettato l'appello di Maurizio Romanelli. Il Plenum del Consiglio Superiore della Magistratura, con delibera del 7 aprile 2022, aveva disposto la nomina a Procuratore di Milano di Marcello Viola. Nomina che è stata impugnata, davanti al Tar Lazio - Roma, sia da Romanelli, procuratore aggiunto di Milano, sia da Giuseppe Amato, procuratore di Bologna. Marcello Viola, originario di Cammarata, in provincia di Agrigento, con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, si è costituito in giudizio, chiedendo il rigetto di entrambi i ricorsi. In particolare, i due legali hanno sostenuto la legittimità della delibera di nomina di Viola e la palese infondatezza delle censure mosse dai ricorrenti. Il Tar Lazio ha rigettato i ricorsi proposti da Amato e Romanelli, condannandoli al pagamento delle spese legali. Romanelli ha, pertanto, proposto appello avverso la sentenza del Tribunale amministrativo che ha rigettato il suo ricorso.

Viola si è costituto innanzi al Consiglio di Stato, sempre con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, chiedendo il rigetto dell'appello. Il Consiglio di Stato, condividendo le tesi difensive, ha rigettato l'appello di Romanelli e confermato la sentenza del Tar Lazio, rilevando come "nessuna delle censure dell'appellante si mostra suscettibile di positivo apprezzamento, non riuscendo le stesse a inficiare la legittimità della procedura per cui è causa e del suo esito favorevole al dottore Marcello Viola". In particolare, il Consiglio di Stato ha rilevato come correttamente il Csm abbia riconosciuto la maggiore rilevanza delle funzioni Direttive svolte da Viola, considerando "di minor rilievo l'esperienza semidirettiva svolta dal dottore Romanelli presso la Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo in ragione della sua durata, di poco superiore al biennio, della sua mancata sottoposizione al vaglio della procedura quadriennale di conferma e delle modalità del suo conferimento...". Inoltre, il Consiglio di Stato ha rilevato che l'incarico semidirettivo di Procuratore aggiunto presso la Procura di Milano, pur se svolto da Romanelli nell'ufficio messo a concorso, non fosse di per sé idoneo a superare le esperienze direttive vantate da Viola. Infine, il Consiglio di Stato ha chiarito che la delibera del Csm "va condivisa, poiché la stessa illustra in dettaglio le ragioni della prevalenza del dottore Viola sotto i profili del lavoro giudiziario, organizzativo, delle esperienze di rilievo ordinamentale e di quelle in ambito formativo. Per il parametro delle esperienze di rilievo ordinamentale la prevalenza del dottore Viola è netta, visto il suo ruolo di componente di diritto (da cinque anni) del Consiglio giudiziario di Firenze nella sua veste di Procuratore Generale del distretto". Per effetto della sentenza del Consiglio di Stato, il magistrato Marcello Viola manterrà l'incarico di Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Milano. - foto Italpress - (ITALPRESS). vbo/com 02-Mag-24 09:48 .

di Italpress   
I più recenti
Traffico cocaina su asse Calabria-Sicilia, ordinanza per 13
Traffico cocaina su asse Calabria-Sicilia, ordinanza per 13
Aeroporto Catania, un flyer informativo per passeggeri e turisti
Aeroporto Catania, un flyer informativo per passeggeri e turisti
Il libro Le vite spezzate delle Fosse Ardeatine fa tappa in Sicilia
Il libro Le vite spezzate delle Fosse Ardeatine fa tappa in Sicilia
Meno violenza e più affari, la fotografia della mafia scattata dalla Dia
Meno violenza e più affari, la fotografia della mafia scattata dalla Dia
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...