Foto con bambine per lo spot Lamborghini a Palermo, è polemica

Foto con bambine per lo spot Lamborghini a Palermo, è polemica
di Italpress

PALERMO (ITALPRESS) - Si accende la polemica attorno alla campagna di comunicazione promossa da Lamborghini. Il noto marchio di automobili di lusso ha scelto di promuovere a livello mondiale il 'brand Italia' regione per regione. A creare particolare clamore, però, sono stati gli scatti fatti a Palermo, delle foto raffiguranti delle bambine a fianco delle Lamborghini nei luoghi più belli del capoluogo siciliano: "Valorizzare gli angoli di una città meravigliosa, una città che è come una bambina piena di sogni e speranze", si legge sul profilo Facebook della Lamborghini. Le immagini, realizzate dalla fotoreporter di fama mondiale Letizia Battaglia, hanno tuttavia creato parecchio sgomento: "Il Comune di Palermo - ha spiegato il sindaco Leoluca Orlando - ha autorizzato una campagna della Lamborghini, il cui contenuto era stato presentato come 'un grande progetto fotografico a finalità culturale e sociale per celebrare le bellezze d'Italia, esaltandone le qualità e l'identità competitiva attraverso le sue 20 regioni...' e non aveva ricevuto prima né ha ricevuto dopo alcuna informazione dettagliata sull'effettivo contenuto della campagna, di cui ha appreso solo ieri tramite i social network. Non posso quindi che chiedere alla Lamborghini l'immediata sospensione della campagna, rimuovendo ogni immagine della città di Palermo". Stessa reazione avuta anche da parte dell'Art Directors Club Italiano, l'associazione che dal 1985 riunisce i migliori professionisti del mondo della pubblicità e della comunicazione: "Comunicare è un mestiere che va poco d'accordo con l'autoreferenzialità - ha sottolineato Marco Riccobono, palermitano e responsabile di ADCI per la Sicilia - quando si esce con una campagna rivolta a tutti bisogna avere l'umiltà di comprendere che il fatto di avere un'immagine consolidata e molto forte, quale quella che il marchio Lamborghini si è guadagnato, non ti consente di irrompere sul pubblico dando per scontato che tutto quello che fai è il meglio. A maggior ragione se vai 'fuoristrada'". La risposta alla pioggia di critiche da parte di Lamborghini non è tardata arrivare: "Questi scatti di Letizia Battaglia rientrano all'interno del nostro progetto 'With Italy, for Italy', iniziativa che nasce come atto di amore di Lamborghini per il suo Paese, per sostenerne il rilancio in un momento di grandi sfide come quello attuale - precisano dalla casa automobilistica -. Abbiamo fortemente voluto Letizia Battaglia nel team dei 21 fotografi italiani perché condividiamo i suoi valori e il senso di responsabilità che ha da sempre espresso nelle sue opere. Quando abbiamo deciso di coinvolgerla eravamo consapevoli della forza e della potenza delle sue immagini; lei che, nella sua lunga carriera come fotografa, ha trattato temi di attualità e sempre molto delicati. Ma, per chi la conosce, è ben rinomato che la sua arte ed i suoi soggetti sono fortemente incentrati sui ritratti di giovani figure femminili, che per lei rappresentano una visione di sogno e di speranza". "Alla stessa maniera - prosegue la Casa del Toro in una nota - e seguendo il percorso del progetto fotografico, ha deciso di interpretare la sua amata Palermo insieme a una Lamborghini. Auto che, in questa campagna, diventa un oggetto accessorio e non la protagonista, elemento importante ma pur sempre di supporto, a conferma dell'eccellenza e della bellezza dell'Italia, elementi immortalati dai fotografi coinvolti. Ed è proprio questo che la Battaglia ed i suoi 20 colleghi hanno fatto nei loro molteplici scatti: inserire una vettura, simbolo di eccellenza del nostro Paese, come elemento italiano nello scenario di contesti straordinari. Anche per Palermo è stato così: riprendere, in alcune istantanee, le bellezze di una città unica nel suo genere. Palermo per Letizia Battaglia è vista come le bambine dei suoi scatti nella speranza di rinascita e dell'avvento di un mondo nuovo", conclude Lamborghini. (ITALPRESS). mra/vbo/r 20-Nov-20 16:44